2865 visitatori in 24 ore
 187 visitatori online adesso





destionegiorno
Stampa il tuo libro



Sara Acireale

Sara Acireale

Scrivere è per me VIVERE, non posso farne a meno. La scrittura per me non è terapia e nemmeno una forma di evasione. È qualcosa di più, scrivendo cerco di fare la conoscenza con me stessa. Penso che la poesia sia come un fiore. Il fiore ha bisogno d'acqua e la poesia di stimoli, di lettura, di ... (continua)


La sua poesia preferita:
Un amico è come il sole
Quando
sei troppo solo,
non hai la forza
di lottare,
sperare,
sognare.

Quando
sei alla deriva
e ti senti sbattuto
dal vento
come una foglia
che sta per cadere.

Hai bisogno
di un essere speciale
che ti ascolta,
ti capisce,
non ti...  leggi...

Nell'albo d'oro:
Risorgerai in un’alba di primavera
Il fumo della sigaretta
si dissolve nella sua spirale.
In testa i tuoi sogni,
il cuore pieno d’illusione.

Vorresti volare libera
come le rondini a primavera
ma... ombre evanescenti
appaiono per poi svanire.

Occhi ansiosi scrutano...  leggi...

Un sogno non muore
A Palermo era primavera
con canti d’uccelli
e rose in fioritura...

Primavera:
colori e profumi di libertà...
Libertà dalla prepotenza
e dalla mafia... era il sogno
di un uomo...

Senza tumulto in petto
con grande crudeltà,
trucidarono...  leggi...

Per lavoro si muore
Un tonfo...
un urlo disumano.
Il sangue bagna la terra,
ancora lacrime,
ancora dolore.
Un'altra bara...
una mamma piange.
Famiglie in lutto,
tanta disperazione.
Vite spezzate
dal lavoro nero.
Chi perisce...
lascia affanni e...  leggi...

Un liocorno bianco con le ali d’oro
Sere vuote giorni grigi,
senz’amore, senza dolore...

In questa stanza è già buio ormai,
sento che sono stanchi gli occhi miei.

Se la vita più niente mi darà,
se chi tanto aspetto è lontano ormai,
voglio partire... mai più ritornare
nuove...  leggi...

Non fare morire una stella
Quando una donna piange
una stella muore...

La tristezza porta
alla solitudine,
all’abbandono, all’oblio...
L’orecchio non sente più
nessun richiamo d’amore...

Nel viso smarrito
si affievolisce la luce
prigioniera del sorriso...

Non...  leggi...

Dottor Jekill e mister Hyde
Cercava gocce di rugiada
per combattere il caldo.
Insicura
e barcollando ha camminato
per le strade di notte
tra civette e barbagianni.
Ti ha incontrato...
Dottor Jekyll nei suoi sogni
e mister Hyde nella strada buia.
Ferita,
lacera e...  leggi...

Belve dai mille artigli
La nostra storia insegna
che nel cuore umano v'è del fiele
e nella mente degli uomini regna
il vecchio orgoglio che uccise Abele.

Istigare all'odio non è un'opinione
può diventare un'aberrazione.
E' stata una grande piaga...  leggi...

Il volto di Gesù
Da tempo avevo perduto Gesù,
il suo volto non ricordavo più.
Però un giorno lo trovai,
nel mio cuore lo portai.

Nel parco un uomo passeggiava,
era tranquillo e nessuno passava
quando d’un tratto alcuni ragazzi
sono sbucati e sembravano...  leggi...

Benvenuto amore
Il nostro incontro
è stato un caso,
un fulmine, un bagliore,
mi hai incantato
col tuo buonumore.

Vorrei capire
se esisti davvero,
se sei un sogno
oppure sei vero.

Buongiorno amore
ti vedo ogni mattino
mentre assieme
prendiamo il...  leggi...

Gli occhi dei bambini sono fiori
Sorridono
emanano luce.
Sono grigi,
neri o azzurri.
Hanno vari colori.

Sono freschi
di rugiada mattutina,
la luna
ogni notte li accarezza.
Brillano
al sole dell’estate.

Gli occhi dei bambini
sono fiori che s’aprono
all’alba della...  leggi...

Tempesta
La tua esistenza
è un mare in tempesta.

Ti osservo,
vorrei dirti
che ho paura dei tuoi "viaggi".

Forse non lo sai
ma esisti
oltre l’infinito,
oltre l’orizzonte.

E’ difficile capirti...

Sprechi la tua vita
Per il "viaggio" di...  leggi...

Sara Acireale

Sara Acireale
 Le sue poesie

La sua poesia preferita:
 
Un amico è come il sole (09/07/2009)

La prima poesia pubblicata:
 
Clandestino (18/09/2008)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Una rosa germoglia ancora (22/07/2019)

Sara Acireale vi propone:
 Gli occhi dei bambini sono fiori (13/08/2009)
 Il volto di Gesù (08/10/2008)
 Benvenuto amore (25/02/2009)

La poesia più letta:
 
Un amico è come il sole (09/07/2009, 19903 letture)

Sara Acireale ha 11 poesie nell'Albo d'oro.

Leggi la biografia di Sara Acireale!

Leggi i segnalibri pubblici di Sara Acireale

Leggi i 9909 commenti di Sara Acireale


Leggi i racconti di Sara Acireale

Le raccolte di poesie di Sara Acireale


Autore del giorno
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019

Autore della settimana
 settimana dal 30/07/2018 al 05/08/2018.
 settimana dal 02/10/2017 al 08/10/2017.
 settimana dal 19/12/2016 al 25/12/2016.
 settimana dal 18/05/2015 al 24/05/2015.
 settimana dal 07/07/2014 al 13/07/2014.
 settimana dal 27/01/2014 al 02/02/2014.
 settimana dal 19/08/2013 al 25/08/2013.
 settimana dal 11/03/2013 al 17/03/2013.
 settimana dal 27/08/2012 al 02/09/2012.
 settimana dal 26/03/2012 al 01/04/2012.

Sara Acireale
ti consiglia questi autori:
 Pagu
Giovanni Chianese
 Anna Di Principe
 Barbara Filippone
 Giacomo Scimonelli

Seguici su:



Cerca la poesia:



Sara Acireale in rete:
Invia un messaggio privato a Sara Acireale.


Sara Acireale pubblica anche nei siti:

RimeScelte.com RimeScelte.com

ParoledelCuore.com ParoledelCuore.com

ErosPoesia.com ErosPoesia.com

DonneModerne.com DonneModerne.com

Aquilonefelice.it AquiloneFelice.it

PortfolioPoetico.com PortfolioPoetico.com




Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

L'ebook del giorno

Le avventure di Pinocchio

"Le avventure di Pinocchio. Storia di un burattino", il romanzo scritto da Collodi, con le illustrazioni di (leggi...)
€ 0,99


Considerazione dell'autore
««Molti zingari, ai margini della città ci "disturbano" perché vengono considerati da tutti brutti, sporchi e cattivi. Si fa presto a rinfacciare ai nomadi di non andare a lavorare, ma chi ne assumerebbe qualcuno? Molti di loro rubano, ma devono... pur vivere. Molti non possono lavorare perché non hanno i documenti, penso che bisogna difendere e aiutare i più deboli. E' triste pensare che un intero popolo (che non ha mai fatto guerra a nessuno) venga preso come capro espiatorio di tutti i mali»»
Inserita il 17/02/2015  

Sara Acireale

Zingari

Sociale
Una roulotte vecchia e malandata
raccoglie la luce delle stelle.
Una chitarra piange la tristezza
di essere peregrini e molto stanchi.

Camminano per paesi sconosciuti
tra gente che li odia e li detesta,
le madri con i bimbi appesi al seno
e pensose ragazze senza sogni.

Da sempre vanno
in giro per il mondo
Trascinano preghiere e sofferenze,
questo è un cammino d’infelicità.

Ai loro figli
prendono le impronte,
la gente fugge via come da peste.
I loro carri vengono bruciati,
trattati senza nessuna dignità.




Club Scrivere Sara Acireale 13/10/2009 14:32| 11| 4573


Hanno inserito questa poesia nei propri segnalibri: - Melina Licata - Rosita Bottigliero - Cristiano De Marchi - Francesco Rossi - Giovanni Ghione
Possiamo elencare solo quelli che hanno reso pubblici i propri segnalibri.
Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
Se vuoi pubblicare questa poesia in un sito, in un blog, in un libro o la vuoi comunque utilizzare per qualunque motivo, compila la richiesta di autorizzazione all'uso.

Nota dell'autore:
«Anche i gitani sono "persone" e devono essere trattati con rispetto e dignità»


 

I commenti dei lettori alla poesia:

smiley sono "nomadi" per ciò vanno in giro per il mondo Più onesti di quelli che definendosi girovaghi per non lavorare, vivono stanziali nei campi con macchinone e oro..W i veri zingari i nomadi (pistolino carico)

Scrivi il tuo commento su questa poesia
Sei un lettore? Hai un commento, una sensazione, un'espressione da condividere con l'autore e gli altri lettori? Allora scrivilo e condividilo con tutti!

Commenti sulla poesia Commenti di altri autori:

«Gentile poesia dedicata agli tzigani, ai rom, ai nomadi che per tradizione cultura scelgono di non aver fissa dimora e peregrinano con le loro roulottes, chiedendo un pezzo di terra momentaneo e qualche spiccio alla Babilonia di cui essi non fanno parte, e non sono ladri di bambini, di ori e non sono cattivi, se capitasse di vedere una cerimonia tzigana di matrimonio o di morte, o di compleanno si resterebbe a bocca aperta per la bellezza delle stesse.»
Club ScriverePULSE Morganti Paolo (27/07/2011) Modifica questo commento

«una POETESSA DAL CUORE GRANDE ED IMMENSO DOVE LA BONTà POETICA CHE SCATURISCE IL SUO CUORE BRILLA DI LUCE E AMORE... DELIZIANDO COL SUO DONARE... LE PERSONE PER FARLE RIGOGLIOSAMENTE AMARE... POESIA DI SPLENDORE MERAVIGLIOSO... CON DEDICA AI ROM DA VERA E SENTITA UMANITà ...COMPLIMENTISSIMI»
Splendido Leotta Michele (25/08/2011) Modifica questo commento

«Una scelta di vita per molti incomprensibile. Un popolo affascinante che non riesce a mettere radici, e che è tollerato a malapena nella sua nazione. Forse un giorno si fermeranno e con loro una tradizione e una solidarietà non comune fra di loro. Il dramma è che è difficile vivere nella legalità in questo modo. Ma coloro che ci provano andrebbero aiutati, senza diffidenze. Una bella poesia, dalla quale il grande cuore di questa poetessa, traspare come una luce brillante!»
Club Scrivererosanna gazzaniga (16/11/2011) Modifica questo commento

«Un tema sociale molto interessante quello trattato in questa poesia dall'autrice che tocca sempre le corde del cuore del lettore. I gitani meriterebbero rispetto e dignità come tutti ma l'uomo da sempre si arroga il diritto di ritenere alcune persone superiori ad altre.
Poesia ben stilata che come sempre fa riflettere profondamente.»
Club ScrivereCinzia Gargiulo (17/11/2011) Modifica questo commento

«sono un popolo da rispettare e rispettare le loro tradizioni, anche se adottano comportamenti nn accettabili, personalmente due bimbi ron hanno cercato di violare la mia casa cercando di scardinare la finestra, sotto come palo avevano una ragazza più grande di lor, essendomi accorta nn ho chiamato la polizia, ho parlato con loro, spiegando che chiedere è meglio che rubare, in quanto le poche cose che ho le ho comperate con sacrifici, piaciuta molto»
Citarei Loretta Margherita (11/12/2012) Modifica questo commento

«Un tema difficile quello dei Gitani... un popolo che non ha radici per scelta e per discendenza ma che comunque merita rispetto... versi bellissimi su un argomento trattato con maestria e delicatezza... Complimenti Poetessa!»
Club ScrivereMelina Licata (11/12/2012) Modifica questo commento

«Tema interessante quanto controvero. Scontri di civiltà ci sono sempre stati e ce ne saranno ancora poiché è difficile far incontrarie i "diversi". Ho assististo a qualche loro cerimonia... ma non posso non sottolineare anche alcune scelte che si scontrano purtroppo con le legislazioni dei pesi dove dimorano... o vagano... che creano non pochi problemi di ordine sociale (Scolarizzazione dei piccoli, accattonaggio con utilizzo dei minori... a volte i furti... e così via...) fermo restando che non devono certamente essere discriminati. Però attenzione, poiché spesso la discriminazione è effetto del consociatismo esasperato che rifiuta (forse implicitamente) l'integrazione!
Bellissima, Animo gentile quello dell'Autrice!»
Club ScrivereDuilio Martino (11/12/2012) Modifica questo commento

«Gitani, tutti i sogni in una roulotte. Scherzano, ridono, sono gente che si compiace di tutto ciò che è un viaggio... Un viaggio nella vita, si fermano a guardare uno specchio, ove il silenzio e l'indifferenza è la loro filosofia di vita. Bellissimo tema da far riflettere...»
Club ScrivereRosita Bottigliero (11/12/2012) Modifica questo commento

«Tema delicato, io ci vivo a pochi km dai loro accampamenti. Qui leggo ciò che si dovrebbe adoperare con tutti gli essere umani, umanità, rispetto, dignità... ma per quello che possiamo offrire noi spesso le condizioni della società ruotano nello svantaggio per entrambi i fronti, noi e loro... ugualmente vittime.»
Elle L (18/02/2015) Modifica questo commento

«I cavalli son stanchi nell'umida sera diceva una romantica canzone. qui vi leggo tutto quel romanticismo della vita gitana, nomadi nell'istinto, liberi nello spirito. in certi paesi essi possono stanziare per non più di quindici giorni. qui in Italia nostra gli hanno creato accampamenti stabili senza il minimo della normale decenza l'obbligo della scuola per i bambini regolarmente emarginati. Addirittura un bus personalizzato tutto per loro con la scusa che "rubano"Anticamente se avevi un rame da far aggiustare ti rivolgevi loro (era il loro mestiere) adesso il rame lo rubano a volte ci muoiono fulminati. Tutto è stato stravolto per loro per noi insieme all'atavica diffidenza che li separa da noi stanziali per scelta, loro sono stanziali a forza»
Pino Penny (18/02/2015) Modifica questo commento

«Una riflessione giusta, onesta e necessaria espressa in modo mirabile. Era giusto condividerla... grazie per averla scritta. Ottimo.»
Club ScriverePagu (18/02/2015) Modifica questo commento

La bacheca della poesia:
Non ci sono messaggi in bacheca.

Scrivi le tue sensazioni su questa poesia
Hai una sensazione, un messaggio, un'espressione da condividere con l'autore e gli altri lettori?
Allora scrivilo e condividilo con tutti!

Amazon Prime

Link breve Condividi:


Pubblicate i vostri lavori in un libro

Volete pubblicare un vostro libro, un libro vero? Su carta, con numero ISBN? Con la possibilità di ordinarne copie a prezzo ridotto per voi ed i vostri amici?
Facciamo un esempio: se avete un manoscritto su file doc, docx, odt o pdf già pronto secondo i formati e le impostazioni standard (vedi specifiche) ed un bozzetto di una copertina con immagine a 300dpi allora vi possiamo già fare un esempio del costo con il nostro servizio editoriale base:
Libro di 120 pagine in formato "6x9" (15,24x22,86 cm) in bianco e nero e copertina flessibile opaca a colori pubblicato con il nostro servizio base: 50 copie a 149 euro, 100 copie a 266 euro, 200 copie a 499 euro, comprensive di stampa, iva e spedizione.
Per informazioni cliccate qui.
Attenzione: non tutte le opere inviate verranno accettate per la pubblicazione, viene effettuata una selezione



Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od una poesia

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2019 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it