3336 visitatori in 24 ore
 224 visitatori online adesso





destionegiorno
Stampa il tuo libro



Sara Acireale

Sara Acireale

Scrivere è per me VIVERE, non posso farne a meno. La scrittura per me non è terapia e nemmeno una forma di evasione. È qualcosa di più, scrivendo cerco di fare la conoscenza con me stessa. Penso che la poesia sia come un fiore. Il fiore ha bisogno d'acqua e la poesia di stimoli, di lettura, di ... (continua)


La sua poesia preferita:
Un amico è come il sole
Quando
sei troppo solo,
non hai la forza
di lottare,
sperare,
sognare.

Quando
sei alla deriva
e ti senti sbattuto
dal vento
come una foglia
che sta per cadere.

Hai bisogno
di un essere speciale
che ti ascolta,
ti capisce,
non ti...  leggi...

Nell'albo d'oro:
Risorgerai in un’alba di primavera
Il fumo della sigaretta
si dissolve nella sua spirale.
In testa i tuoi sogni,
il cuore pieno d’illusione.

Vorresti volare libera
come le rondini a primavera
ma... ombre evanescenti
appaiono per poi svanire.

Occhi ansiosi scrutano...  leggi...

Un sogno non muore
A Palermo era primavera
con canti d’uccelli
e rose in fioritura...

Primavera:
colori e profumi di libertà...
Libertà dalla prepotenza
e dalla mafia... era il sogno
di un uomo...

Senza tumulto in petto
con grande crudeltà,
trucidarono...  leggi...

Per lavoro si muore
Un tonfo...
un urlo disumano.
Il sangue bagna la terra,
ancora lacrime,
ancora dolore.
Un'altra bara...
una mamma piange.
Famiglie in lutto,
tanta disperazione.
Vite spezzate
dal lavoro nero.
Chi perisce...
lascia affanni e...  leggi...

Un liocorno bianco con le ali d’oro
Sere vuote giorni grigi,
senz’amore, senza dolore...

In questa stanza è già buio ormai,
sento che sono stanchi gli occhi miei.

Se la vita più niente mi darà,
se chi tanto aspetto è lontano ormai,
voglio partire... mai più ritornare
nuove...  leggi...

Non fare morire una stella
Quando una donna piange
una stella muore...

La tristezza porta
alla solitudine,
all’abbandono, all’oblio...
L’orecchio non sente più
nessun richiamo d’amore...

Nel viso smarrito
si affievolisce la luce
prigioniera del sorriso...

Non...  leggi...

Dottor Jekill e mister Hyde
Cercava gocce di rugiada
per combattere il caldo.
Insicura
e barcollando ha camminato
per le strade di notte
tra civette e barbagianni.
Ti ha incontrato...
Dottor Jekyll nei suoi sogni
e mister Hyde nella strada buia.
Ferita,
lacera e...  leggi...

Belve dai mille artigli
La nostra storia insegna
che nel cuore umano v'è del fiele
e nella mente degli uomini regna
il vecchio orgoglio che uccise Abele.

Istigare all'odio non è un'opinione
può diventare un'aberrazione.
E' stata una grande piaga...  leggi...

Il volto di Gesù
Da tempo avevo perduto Gesù,
il suo volto non ricordavo più.
Però un giorno lo trovai,
nel mio cuore lo portai.

Nel parco un uomo passeggiava,
era tranquillo e nessuno passava
quando d’un tratto alcuni ragazzi
sono sbucati e sembravano...  leggi...

Benvenuto amore
Il nostro incontro
è stato un caso,
un fulmine, un bagliore,
mi hai incantato
col tuo buonumore.

Vorrei capire
se esisti davvero,
se sei un sogno
oppure sei vero.

Buongiorno amore
ti vedo ogni mattino
mentre assieme
prendiamo il...  leggi...

Gli occhi dei bambini sono fiori
Sorridono
emanano luce.
Sono grigi,
neri o azzurri.
Hanno vari colori.

Sono freschi
di rugiada mattutina,
la luna
ogni notte li accarezza.
Brillano
al sole dell’estate.

Gli occhi dei bambini
sono fiori che s’aprono
all’alba della...  leggi...

Tempesta
La tua esistenza
è un mare in tempesta.

Ti osservo,
vorrei dirti
che ho paura dei tuoi "viaggi".

Forse non lo sai
ma esisti
oltre l’infinito,
oltre l’orizzonte.

E’ difficile capirti...

Sprechi la tua vita
Per il "viaggio" di...  leggi...

Sara Acireale

Sara Acireale
 Le sue poesie

La sua poesia preferita:
 
Un amico è come il sole (09/07/2009)

La prima poesia pubblicata:
 
Clandestino (18/09/2008)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Le onde si frantumano (24/08/2019)

Sara Acireale vi propone:
 Gli occhi dei bambini sono fiori (13/08/2009)
 Il volto di Gesù (08/10/2008)
 Benvenuto amore (25/02/2009)

La poesia più letta:
 
Un amico è come il sole (09/07/2009, 19930 letture)

Sara Acireale ha 11 poesie nell'Albo d'oro.

Leggi la biografia di Sara Acireale!

Leggi i segnalibri pubblici di Sara Acireale

Leggi i 9921 commenti di Sara Acireale


Leggi i racconti di Sara Acireale

Le raccolte di poesie di Sara Acireale


Autore del giorno
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019

Autore della settimana
 settimana dal 30/07/2018 al 05/08/2018.
 settimana dal 02/10/2017 al 08/10/2017.
 settimana dal 19/12/2016 al 25/12/2016.
 settimana dal 18/05/2015 al 24/05/2015.
 settimana dal 07/07/2014 al 13/07/2014.
 settimana dal 27/01/2014 al 02/02/2014.
 settimana dal 19/08/2013 al 25/08/2013.
 settimana dal 11/03/2013 al 17/03/2013.
 settimana dal 27/08/2012 al 02/09/2012.
 settimana dal 26/03/2012 al 01/04/2012.

Sara Acireale
ti consiglia questi autori:
 Pagu
Giovanni Chianese
 Anna Di Principe
 Barbara Filippone
 Giacomo Scimonelli

Seguici su:



Cerca la poesia:



Sara Acireale in rete:
Invia un messaggio privato a Sara Acireale.


Sara Acireale pubblica anche nei siti:

RimeScelte.com RimeScelte.com

ParoledelCuore.com ParoledelCuore.com

ErosPoesia.com ErosPoesia.com

DonneModerne.com DonneModerne.com

Aquilonefelice.it AquiloneFelice.it

PortfolioPoetico.com PortfolioPoetico.com




Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

L'ebook del giorno

Povera gente

Varvara Dobroselova e Makar Alekseevic Devushkin sono cugini di secondo grado e vivono uno di fronte all'altra sulla (leggi...)
€ 0,99


Considerazione dell'autore
«Un dramma si consuma in una triste e cupa notte. E' il dramma della disperazione. Vorrei gridare ai giovani di non farsi adescare dalle sirene che promettono "il paradiso" e poi regalano l'inferno della disperazione e della morte. Vorrei dire: "State ATTENTI, non diventate vittime di biechi spacciatori". Vorrei dire questo e altro ancora, vorrei che questi giovano si drogassero di sport, musica, ballo, letteratura, scrittura.»
Inserita il 07/02/2015  

Sara Acireale

Un dramma nella notte

Sociale
La voce che si sente è mista al pianto
ed è rivolta al cielo in un lamento.
È il cuore straziato di una donna
che guarda il figlio e vede in lui l’abisso.

Urla il figlio e cerca di trattenere
i suoi giovani anni da un velo opaco
che allontana l’anima dalla sua vita.

In una notte cupa il dramma si consuma,
la madre è muta, il ragazzo trema di paura.

Quando l’ultimo respiro si allontanerà
dal suo corpo, i suoi occhi diverranno bui.

Venditori senza dignità, regalano la morte
a chi chiede soltanto amore e libertà.

Nell’angolo una siringa fa da sfondo...




Club Scrivere Sara Acireale 07/11/2014 07:09| 18| 2352


Hanno inserito questa poesia nei propri segnalibri: - Jibi - carla composto - Donato Leo - Massimiliano Moresco - Annamaria Gennaioli - Patrizia Cosenza - Rosita Bottigliero - Francesco Rossi - Alberto De Matteis - Giovanni Chianese
Possiamo elencare solo quelli che hanno reso pubblici i propri segnalibri.
Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
Se vuoi pubblicare questa poesia in un sito, in un blog, in un libro o la vuoi comunque utilizzare per qualunque motivo, compila la richiesta di autorizzazione all'uso.


 

I commenti dei lettori alla poesia:

smiley Il dramma della tossicodipendenza visto con gli occhi di una madre diviene un lento, doloroso calvario. Forse solo in questa angoscia condivisa e spesso senza vie d'uscita, è possibile vedere il mistero della croce e di Maria. (Silvana Poccioni)

Scrivi il tuo commento su questa poesia
Sei un lettore? Hai un commento, una sensazione, un'espressione da condividere con l'autore e gli altri lettori? Allora scrivilo e condividilo con tutti!

Commenti sulla poesia Commenti di altri autori:

«Tragedie, come questa descritta, purtroppo, sono sempre più frequenti in una società dove la famiglia sembra non esistere più; dove la comunicazione è basata, per lo più, sulla virtualità, dove tutto è marcio, manipolato e confuso. In questa società, che per diverse ragioni, coltiva l’apparire e non l’essere, il dubbio e il cinismo, la paura e l’impotenza, l’immaturità e l’infantilismo, molti giovani, (oggi più di eri), tendono ad aggrapparsi a modalità di gratificazione primarie come droghe e alcool per riempire il loro vuoto interiore ed affettivo. D’altronde come potrebbe essere diversamente se l’esempio che si da Loro è questo?»
Jibi (07/11/2014) Modifica questo commento

«tema frte e scottante un dramma che lentamente distrugge l'anima ed il corpo... madri che assistono impotenti... versi meravigliosi lirica intensa che merita un sincero plauso»
Club Scriverecarla composto (07/11/2014) Modifica questo commento

«Questo dramma che squarcia la nostra società, (detta di progresso), è la dimostrazione lampante del nostro fallimento. Ci leghiamo mani e piedi ai nostri idoli consumisti e non siamo più capaci di trasmettere veri sentimenti. La poesia ci fa capire il dramma di una madre... ma è prima che manchiamo di sale.»
Giancarlo Fiaschi (07/11/2014) Modifica questo commento

«Tante famiglie vivono questo dramma. Sono tragedie della società moderna. Qual è il motivo che i giovani vanno a rinfoltire l'elenco dei tossicodipendenti? Mancanza di lavoro, di amore famigliare, di comunicazione. La poetessa ha esposto in versi un annoso problema, molto radicato e credo difficile da estirparlo.»
Club ScrivereDonato Leo (07/11/2014) Modifica questo commento

«È il cuore straziato di una donna che guarda il figlio e vede in lui l'abisso... non c'è mai un toccare il fondo a darci conforto, a dare conforto in certe situazioni che capitano nella vita. C'è sola la capacità di uscire dalla melma con le proprie forze sospese nella 'scimmia' che danza sulle nostre spalle. Mimpiace questa forza di Sara di mettersi dalla parte dei deboli o degli indifesi senza fare la morale. Un atteggiamento che coglie in pienomlo spirito cristiano.»
Massimiliano Moresco (07/11/2014) Modifica questo commento

«Vorrei non pensarci mai a queste tragedie, mi fa molta paura come madre non solo per i miei figli ma per tutti i giovani. Questo tema che scotta " droga " e scuote sembra non arrestare mai la sete di interessi e la strage di morti, credo sia una delle più grandi piaghe della società.»
piera tola (07/11/2014) Modifica questo commento

«Purtroppo esistono drammi che nascondono grandi problemi...
Ben stilata la poesia evidenzia una realtà vera...»
Club ScrivereRosita Bottigliero (07/11/2014) Modifica questo commento

«Bellissima e triste! Assisitiamo impotenti a un dramma che si consuma quotidianamente sotto i nostri occhi... Ci chiediamo "perchè?" E il cuore di una madre, straziato, non potrà trovare pace. Versi molto intensi, ben scritti che colpiscono dritto al cuore»
Club ScrivereLidia Filippi (07/11/2014) Modifica questo commento

«Ne parlavamo proprio in questi giorni con una mamma che ha vissuto questo dramma del figlio che è venuto a mancare.»
Club ScrivereFrancesco Rossi (07/11/2014) Modifica questo commento

«Con versi veramente struggenti ed intensi, in questa lirica dal grande impatto sociale, c'è tutto il dramma di una madre per la triste sorte del figlio, che vede
rovinata la sua giovane età, per colpa di amicizie sbagliate, che lo hanno portato nell'abisso. E la madre, come tante altre, si sente impotente di
fronte a tale dramma. Per questo, c'è tanto bisogno di aiuto da parte di tutti.»
Club ScrivereAlberto De Matteis (07/11/2014) Modifica questo commento

«Senza entrare nel merito di un argomento delicato e doloroso che necessiterebbe di più tempo per fare le proprie considerazioni indotte dalla lettura, qui si legge una bella poesia dai versi puliti di una autrice dal cuore candido che soffre per le sofferenze altrui, come dice Massimiliano, Sara non fa la morale ma esprime la sua empatia che sgorga spontanea solo da cuori nobili»
Club ScrivereCarla Colombo (07/11/2014) Modifica questo commento

«Non sempre si riesce a parlare di un gravissimo dramma sociale facendo poesia, è un privilegio, un'arte che solo poeti autentici e veri possiedono. Il dramma della tossicodipendenza spesso è agli onori della cronaca come in questi giorni con il caso Cucchi dove ad un dramma già grande se ne aggiunge un altro grandissimo: la cinica assenza e l'incredibile omertà dello Stato, del nostro Stato! Poesia bellissima scritta con gli occhi di una mamma che perde per la seconda ed ultima volta un figlio rubatogli dagli spregiudicati mercanti della morte! Poesia molto apprezzata!!!»
Michelangelo La Rocca (09/11/2014) Modifica questo commento

«Il dramma della droga raccontato con immagini incisive che rendono viva la scena dinanzi agli occhi del lettore. Una tragedia dinanzi alla quale nessuna madre vorrebbe mai trovarsi eppur fin troppo frequente...
Opera molto apprezzata.»
Club ScrivereCinzia Gargiulo (09/11/2014) Modifica questo commento

«Scottante tema quello della droga, una piaga sociale che mette in causa non solo la società ma soprattutto i genitori che soffrono in silenzio questo dramma, un macigno caduto dal cielo a fendere le spalle a tradimento. Una ferita incolmabile, nel tentativo di rimarginarla, è già troppo tardi per guarirla in silenzio tra le mura di una casa. È atroce il dolore di una mamma e dei parenti a vedere, senza dignità dei fautori, un'entità finire nel momento di un'incoscienza giovanile. Poesia che ci lascia nel dolore è speranza lontana, un monito a vigilare costantemente sui figli, per stroncare sul nascere il dramma della disperazione. Complimenti e plausi all'autrice.»
Giovanni Chianese (11/11/2014) Modifica questo commento

«versi che condivido per il messaggio... versi che mi hanno commosso e immedesimandomi nei genitori ho provato un senso di smarrimento e di paura... genitori che per sempre si sentiranno in colpa e non riusciranno mai a trovar pace... deve essere terribile... versi veri e sentiti particolarmente»
Club ScrivereGiacomo Scimonelli (14/11/2014) Modifica questo commento

«Grande dramma quello della tossicodipendenza qui espresso egregiamente in versi dalla brava autrice. Lirica intensa e profonda; apprezzata.»
Grazia La Gatta (06/10/2015) Modifica questo commento

«Un messaggio forte, sociale, famigliare verseggiato dall'autrice con una grande maestria di versi che raffigurano una drammatica situazione sempre più in crescita. Un segno dei tempi forse anche a significare l'incomunicabilità in un momento in cui la comunicazione è tanto all'avanguardia; virtuale.
Un capolavoro oserei dire.»
Luciano Capaldo (06/10/2015) Modifica questo commento

«Tragedie di morti per droga, sono sempre più frequenti. Tanti giovani muoiono ogni anno, basta leggere le statistiche, ma quando un figlio muore sotto gli occhi della madre, è una tragedia nella tragedia. Si arriva al punto di coinvolgere i propri affetti, che per non vederli soffrire, diventano complici con immane dolore. Una piaga sociale che si allarga sempre più. Riempiendo i cimiteri di giovani che la vita non l'hanno mai vissuta. Il mio plauso a questa lirica.»
Grazia Denaro (06/10/2015) Modifica questo commento

La bacheca della poesia:
Non ci sono messaggi in bacheca.

Scrivi le tue sensazioni su questa poesia
Hai una sensazione, un messaggio, un'espressione da condividere con l'autore e gli altri lettori?
Allora scrivilo e condividilo con tutti!

Amazon Prime

Link breve Condividi:


Pubblicate i vostri lavori in un libro

Volete pubblicare un vostro libro, un libro vero? Su carta, con numero ISBN? Con la possibilità di ordinarne copie a prezzo ridotto per voi ed i vostri amici?
Facciamo un esempio: se avete un manoscritto su file doc, docx, odt o pdf già pronto secondo i formati e le impostazioni standard (vedi specifiche) ed un bozzetto di una copertina con immagine a 300dpi allora vi possiamo già fare un esempio del costo con il nostro servizio editoriale base:
Libro di 120 pagine in formato "6x9" (15,24x22,86 cm) in bianco e nero e copertina flessibile opaca a colori pubblicato con il nostro servizio base: 50 copie a 149 euro, 100 copie a 266 euro, 200 copie a 499 euro, comprensive di stampa, iva e spedizione.
Per informazioni cliccate qui.
Attenzione: non tutte le opere inviate verranno accettate per la pubblicazione, viene effettuata una selezione



Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od una poesia

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2019 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it