4619 visitatori in 24 ore
 202 visitatori online adesso





Stampa il tuo libro



Sara Acireale

Sara Acireale

Scrivere è per me VIVERE, non posso farne a meno. La scrittura per me non è terapia e nemmeno una forma di evasione. È qualcosa di più, scrivendo cerco di fare la conoscenza con me stessa. Penso che la poesia sia come un fiore. Il fiore ha bisogno d'acqua e la poesia di stimoli, di lettura, di ... (continua)


La sua poesia preferita:
Il volto di Gesù
Da tempo avevo perduto Gesù,
il suo volto non ricordavo più.
Però un giorno lo trovai,
nel mio cuore lo portai.

Nel parco un uomo passeggiava,
era tranquillo e nessuno passava
quando d'un tratto alcuni ragazzi
sono sbucati e...  leggi...

Nell'albo d'oro:
Risorgerai in un'alba di primavera
Il fumo della sigaretta
si dissolve nella sua spirale.
In testa i tuoi sogni,
il cuore pieno d'illusione.

Vorresti volare libera
come le rondini a primavera
ma... ombre evanescenti
appaiono per poi svanire.

Occhi ansiosi scrutano...  leggi...

Un sogno non muore
A Palermo era primavera
con canti d'uccelli
e rose in fioritura...

Primavera:
colori e profumi di libertà...
Libertà dalla prepotenza
e dalla mafia... Era il sogno
di un uomo...

Senza tumulto in petto
con grande...  leggi...

Per lavoro si muore
Un tonfo...
un urlo disumano.
Il sangue bagna la terra,
ancora lacrime,
ancora dolore.
Un'altra bara...
una mamma piange.
Famiglie in lutto,
tanta disperazione.
Vite spezzate
dal lavoro nero.
Chi perisce...
lascia affanni e...  leggi...

Un liocorno bianco con le ali d'oro
Sere vuote giorni grigi,
senz'amore, senza dolore...

In questa stanza è già buio ormai,
sento che sono stanchi gli occhi miei.

Se la vita più niente mi darà,
se chi tanto aspetto è lontano ormai,
voglio...  leggi...

Non fare morire una stella
Quando una donna piange
una stella muore...

La tristezza porta
alla solitudine,
all'abbandono, all'oblio...
L'orecchio non sente più
nessun richiamo d'amore...

Nel viso smarrito
si affievolisce la luce
prigioniera del...  leggi...

Dottor Jekill e mister Hyde
Cercava gocce di rugiada
per combattere il caldo.
Insicura
e barcollando ha camminato
per le strade di notte
tra civette e barbagianni.
Ti ha incontrato...
Dottor Jekyll nei suoi sogni
e mister Hyde nella strada buia.
Ferita,
lacera e...  leggi...

Belve dai mille artigli
La nostra storia insegna
che nel cuore umano v'è del fiele
e nella mente degli uomini regna
il vecchio orgoglio che uccise Abele.

Istigare all'odio non è un'opinione
può diventare un'aberrazione.
E' stata una grande piaga...  leggi...

Benvenuto amore
Il nostro incontro
è stato un caso,
un fulmine, un bagliore,
mi hai incantato
col tuo buonumore.

Vorrei capire
se esisti davvero,
se sei un sogno
oppure sei vero.

Buongiorno amore
ti vedo ogni mattino
mentre assieme
prendiamo il...  leggi...

Gli occhi dei bambini sono fiori
Sorridono
emanano luce.
Sono grigi,
neri o azzurri.
Hanno vari colori.

Sono freschi
di rugiada mattutina,
la luna
ogni notte li accarezza.
Brillano
al sole dell’estate.

Gli occhi dei bambini
sono fiori che s’aprono
all’alba della...  leggi...

Tempesta
La tua esistenza
è un mare in tempesta.

Ti osservo,
vorrei dirti
che ho paura dei tuoi "viaggi".

Forse non lo sai
ma esisti
oltre l'infinito,
oltre l'orizzonte.

E' difficile capirti...

Sprechi la tua vita
Per il...  leggi...

Sara Acireale

Sara Acireale
 Le sue poesie

La sua poesia preferita:
 
Il volto di Gesù (08/10/2008)

La prima poesia pubblicata:
 
Clandestino (18/09/2008)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Tanka 6 (08/12/2017)

Sara Acireale vi consiglia:
 Gli occhi dei bambini sono fiori (13/08/2009)
 Il volto di Gesù (08/10/2008)
 La guerra è un brutto sogno (04/12/2014)
 Casa sotto il cielo (02/09/2016)
 Il tempo fugge (29/11/2016)

La poesia più letta:
 
Un amico è come il sole (09/07/2009, 17590 letture)

Sara Acireale ha 11 poesie nell'Albo d'oro.

Leggi la biografia di Sara Acireale!

Leggi i segnalibri pubblici di Sara Acireale

Leggi i 8784 commenti di Sara Acireale


Leggi i racconti di Sara Acireale

Le raccolte di poesie di Sara Acireale


Autore del giorno
 il giorno 27/06/2016
 il giorno 16/06/2016
 il giorno 12/02/2016
 il giorno 15/04/2014
 il giorno 23/12/2012
 il giorno 17/12/2011

Autore della settimana
 settimana dal 02/10/2017 al 08/10/2017.
 settimana dal 19/12/2016 al 25/12/2016.
 settimana dal 18/05/2015 al 24/05/2015.
 settimana dal 07/07/2014 al 13/07/2014.
 settimana dal 27/01/2014 al 02/02/2014.
 settimana dal 19/08/2013 al 25/08/2013.
 settimana dal 11/03/2013 al 17/03/2013.
 settimana dal 27/08/2012 al 02/09/2012.
 settimana dal 26/03/2012 al 01/04/2012.

Sara Acireale
ti consiglia questi autori:
Domenico Nenna
 Rosita Bottigliero
 Alberto De Matteis
 Giovanni Monopoli
 Pagu

Seguici su:




Ti piace come scrive poesie Sara Acireale? Allora clicca su questo pulsante per condividere su Google+.

Cerca la poesia:



Sara Acireale in rete:
Invia un messaggio privato a Sara Acireale.


Sara Acireale pubblica anche nei siti:

RimeScelte.com RimeScelte.com

ParoledelCuore.com ParoledelCuore.com

ErosPoesia.com ErosPoesia.com

DonneModerne.com DonneModerne.com

Aquilonefelice.it AquiloneFelice.it

PortfolioPoetico.com PortfolioPoetico.com




Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

L'ebook del giorno

Cosima

Il romanzo "Cosima" è basato sulla vita della stessa Deledda. Racconta la storia di una giovane donna, (leggi...)
€ 0,99


Considerazione dell'autore
«La guerra è un brutto sogno, non dovrebbe esistere. Quando sono i bambini a imbracciare le armi il sogno diventa orribile. I bambini non devono fare la guerra, la loro è un'età tenera: devono giocare, andare a scuola e vivere serenamente la loro età.»
Inserita il 05/03/2015  

Sara Acireale

La guerra è un brutto sogno

Sociale
Fanciulli che fanno la guerra
senza un giocattolo in mano
vivono male sulla terra
in un mondo malato e strano.

Bambini fragili come cuccioli
abbandonati per sempre.

La pioggia penetra l'anima dei morti
che non hanno tombe e picchia su di voi
bambini armati, bagna la vostra attesa
e i sogni sepolti nella canna di un fucile.

E' una cosa folle infrangere la barriera
dell'innocenza, invadere il dedalo della vita.

Non voglio perdermi in un mondo oscuro.
La guerra è un brutto sogno, è un incubo notturno




Sara Acireale 04/12/2014 08:27| 23| 2995 1969


Hanno inserito questa poesia nei propri segnalibri: - piera tola - Donato Leo - Annamaria Gennaioli - Francesco Rossi - Alberto De Matteis - Massimiliano Moresco - Rosita Bottigliero - Giovanni Chianese - carla composto - rosanna gazzaniga - Anna Di Principe - Marinella Fois
Possiamo elencare solo quelli che hanno reso pubblici i propri segnalibri.
Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
Se vuoi pubblicare questa poesia in un sito, in un blog, in un libro o la vuoi comunque utilizzare per qualunque motivo, compila la richiesta di autorizzazione all'uso.


 

I commenti dei lettori alla poesia:

smiley La guerra lascia cicatrici che nemmeno il tempo può cancellare e morti che il domandar del vivere sembra rifugiarsi nel ricordo. Versi sensibili a chi legge e fa del suo monito una speranza ... molto belle e apprezzata. (Rosita Bottigliero)

smiley La guerra: il peggior cancro che ha l'uomo nella mente (Fabio Solieri)

Scrivi il tuo commento su questa poesia
Sei un lettore? Hai un commento, una sensazione, un'espressione da condividere con l'autore e gli altri lettori? Allora scrivilo e condividilo con tutti!

Commenti sulla poesia Commenti di altri autori:

«Versi toccanti, la guerra non è un brutto sogno ma una triste realtà. plauso all'autrice!»
Club ScrivereMarinella Fois (13/03/2017) Modifica questo commento

«Certo... la guerra è un incubo... un incubo terribile quando ad impugnare le armi sono dei bambini... piccoli fiori depradati della loro innocenza "stuprati" della loro infanzia... dovrebbero tenere tra le mani giocattoli e sogni, invece la crudeltà degli adulti addestra le loro menti alla violenza, alla guerra... alla morte. Versi colmi di dolore per queste piccole inconsapevoli vittime di un meccanismo crudele e spietato che porta alla violazione del sacrosanto diritto di ogni bambino di vivere la propria infanzia serenamente. Commovente.»
Club ScrivereRosanna Peruzzi (19/01/2017) Modifica questo commento

«Purtroppo non sono più...bambini. Quando hai tolto a un bimbo il gioco ed il sorriso di lui hai fatto un adulto ucciso. Versi toccanti se poi si riesce ad immaginarle queste creature. Che tristezza.
Molto apprezzata.»
Club ScrivereLuciano Capaldo (21/04/2016) Modifica questo commento

«Triste realtà quella che circonda i bambini in alcune aree del mondo... in quelle dove i bambini invece di vivere la loro età giocando serenamente e andare a scuola sono costretti ad imbracciare le armi e partecipare come se fossero adulti a guerre che si potrebbero evitare. La brava Poetessa sempre con acutezza e sensibilità ci dona dei preziosi e coinvolgenti testi.
Il mio sentito elogio!»
Club ScrivereAnna Di Principe (21/04/2016) Modifica questo commento

«La guerrra è il sogno degli uomini... Parole di compassione e ribellione in versi penetranti, che parlano da un punto di vista femminile: nessuna donna ama la distruzione!»
rosanna gazzaniga (22/03/2015) Modifica questo commento

«Magari la guerra fosse un brutto sogno!...Purtroppo sono fin troppe le guerre nel nostro pianeta e ci sono bambini che sin dalla nascita sono destinati a combattere e sono privati della certezza di un futuro perché ogni giorno potrebbe essere l'ultimo di una vita vissuta senza mai conoscere la pace.
Versi toccanti che fanno riflettere, molto apprezzati.»
Club ScrivereCinzia Gargiulo (08/12/2014) Modifica questo commento

«bambini educati alla guerra... potrebbe sembrare un gioco ma non lo é ...pura realtà che annienta l'innocenza la purezza i sogni dei bambini... di quali atrocità é capace l'uomo! !!???... togliere loro la fanciullezza ...un elogio alla sensibile e brava autrice, versi toccanti in una chiusa bellissima piena di speranza!!!»
Club Scriverecarla composto (07/12/2014) Modifica questo commento

«Guerra- parola molto triste, suscita odio, porta al macello giovani vite che non vedranno più l'aurora, rimangono corpi smembrati e senza una sepoltura.»
Club ScrivereMaria Assunta Maglio (06/12/2014) Modifica questo commento

«La guerra è un brutto sogno, un tremendo incubo.
Sono rare e fortunate le generazioni che riescono a non vivere il dramma della guerra e noi siamo tra queste. La vecchia e malata Europa ci ha regalato oltre 70 anni di pace, per un continente in crisi potrebbe sembrare poco ed invece è molto, moltissimo.
La guerra è un brutto incubo ma se arriva a coinvolgere i bambini, violando la loro innocenza ed il loro candore diventa qualcosa di assurdo, aberrante, contro la natura umana. Per questo occorrono costruttori di pace, capaci di spegnere i pericolosi focolai accesi in ogni angolo del mondo se si vuole evitare che scoppi la terza ed ultima guerra mondiale. Poesia molto profonda, cruda veritiera, molto bella!»
Michelangelo La Rocca (05/12/2014) Modifica questo commento

«Siamo nati per vivere in questo mondo. Se sono nato per morire, non vorrei essere bersaglio del mio simile. Tutti vogliamo vivere in pace, aldilà delle malattie o delle carestie. I fulcri della vita sono l’amore, l’amicizia. Il mio esercito è fatto di Angeli vestiti da bambini, col sorriso in bocca e in mano un pezzo di pane per dire grazie a Dio. Basta una mano tesa verso chi ha bisogno del necessario, elimina ogni guerrafondaio. Non è la guerra a sanare le ingiustizie del mondo, e poi armare i bambini è una mostruosità che non si addice a un popolo civile. La via della pace è l’unica strada per raggiungere obiettivi sociali. Aiutiamo i popoli auto insufficienti, solo così i nostri Bambini potranno avere un futuro degno della loro adolescenza.»
Giovanni Chianese (05/12/2014) Modifica questo commento

«La guerra, in specie se riguarda i bambini come parte attiva, non può che essere un tremendo incubo dal quale si ci vorrebbe svegliare. Purtroppo la realtà è che succedono queste immani tragedie e noi siamo qua inermi, ad osservare questo strazio, brava a Sara che riesce a sesnibilizzare su questi scottanti temi.»
Massimiliano Moresco (04/12/2014) Modifica questo commento

«La guerra che è senz'altro sempre un brutto sogno ed un incubo per tutti noi, invece è la triste realtà di tanti bambini che sono costretti, loro malgrado, ad imbracciare delle armi, anziché giocattoli per poter giocare e divertirsi. Quanta tristezza in questi versi che oggi la brava Autrice ci pone davanti ai nostri occhi!
Sono orribili e deprecabili scene che non vorremmo mai vedere. E' una lirica, questa, dall'impatto sociale molto forte.»
Club ScrivereAlberto De Matteis (04/12/2014) Modifica questo commento

«Tristissima realtà, pesante macigno sull'umanità che nel gergo poetico non parlato ma scritto diventa un brutto sogno, un incubo per chi si nutre di poesia e ha alte aspirazioni per un universo di pace.»
Club ScrivereFrancesco Rossi (04/12/2014) Modifica questo commento

«Orribile la guerra, normale il sentimento d'odio verso qualunque forma di violenza, ma in atto ce ne sono tante e l'orrore che subiscono le popolazioni e devastante. Gli interessi sovrastano gli animi e chi non ha nulla deve subire, poveri erano e poveri sono rimasti, solo vengono strumentalizzati ancora per far si che la loro causa venga immortalata su un gradino della storia dove la scelleratezza umana condivisa dalla brutalità del potere...»
Club ScrivereAnnamaria Gennaioli (04/12/2014) Modifica questo commento

«Quando una società non è in grado di salvaguardare
proteggere e accudire il futuro dei figli, è una società
destinata all'autodistruzione!
Poesia che centra pienamente il senso negativo
di quello che stiamo seminando...
Efficace e apprezzata per il contenuto
e anche per i modi garbati dell'autrice!»
Patrizia Ensoli (04/12/2014) Modifica questo commento

«In alcuni Paesi del cosiddetto terzo mondo, gli eserciti sono formati per la maggior parte da bambini, i quali crescono assieme alla violenza. Se tutto ciò accade, la colpa è del sottosviluppo.
La guerra è distruzione, non aiuta al dialogo. Speriamo che rimanga solo un sogno.»
Club ScrivereDonato Leo (04/12/2014) Modifica questo commento

«Degno dell'autrice questo sentito pensiero rivolto ad un abuso così tragico sui minori. Non si può che condividere con fervore tali parole augurandoci che in un prossimo futuro la Pace possa mettere tra le mani di quei bambini giocattoli e sorrisi sui loro volti.»
Club Scrivererita iacobone (04/12/2014) Modifica questo commento

«Una bella poesia che tratta un tema scottante: la guerra e la violenza sui bambini. Poesia scorrevole e significativa. Grazie»
Umberto De Vita (04/12/2014) Modifica questo commento

«Come si può sconfiggere la cultura, in menti disordinate, della guerra se poniamo tra le mani di un bambino un giocattolo vero un fucile o qualsiasi altra arma... manca l'educazione in questo. Le armi di per se nascono per la caccia per la sopravvivenza e poi... Attacco difesa con quale intento si impugnano le armi?... Anche qui problema irrisolto problema grande mai affrontato seriamente... con il rispetto giusto per la vita specialmente quella dei bambini.»
Club Scriverepiera tola (04/12/2014) Modifica questo commento

«no, la guerra non è un brutto sogno ma una tristissima realtà,bella poesia, saluti»
andrea sergi (04/12/2014) Modifica questo commento

«Bambini armati, abominevole profanazione dell'innocenza che trasforma il gioco in crudele realtà, uno stacco violento tra l'imbracciare i fucili x scherzo e farlo x davvero mandando fanciulli al macello. I mass media in più infieriscono mostrandoci immagini cruente di cadaveri piccini e il cuore si stringe strizzando mille lacrime che annegano nella fossa dell'ingiustizia»
Club ScrivereCarla Colombo (04/12/2014) Modifica questo commento

«La guerra è il famelico spettro che si aggira sempre presente nel mondo ... detto moderno. In quella folle utopia che aizza le folle e toglie senno e fantasia, sono sempre loro ... i bambini ... l'anello debole della situazione. Solidarietà, rispetto e amore... questo è il vero senso della vita per incanalarci nel sentiero
di una vita degna di un futuro. Non guardiamo solo all'Africa, la guerra è anche a casa nostra: nel bello stivale, sotto le sembianze della criminalità organizzata,
violenza ripetuta in famiglia e verso la donna, eserciti dello sballo che alle prime luci dell'alba bruciano la loro vita e quella di tanti innocenti.»
Giancarlo Fiaschi (04/12/2014) Modifica questo commento

«La guerra è un brutto sogno... speriamo che le coscienze si sveglino (sarebbe, finalmente, ora) e non si debbano sentire o leggere più di queste cose! Questo è un bel sogno! e un abbraccio.»
Club ScrivereParide Giangiacomi (04/12/2014) Modifica questo commento

La bacheca della poesia:

smiley Bella poesia... complimenti! (Giancarlo Fiaschi)

smiley sensibilissima poetessa sentoiltuo pianto!conservo (Carla Colombo)

smiley Bravissima Sara in questi versi che colpiscono la (pier quirica tola)

smiley sensibilità di chi legge e dovrebbero leggerla (pier quirica tola)

smiley anche coloro che producono questo malessere (pier quirica tola)

smiley non credo basterebbe a fermarli...ma mai smettere (pier quirica tola)

smiley scriverne gli scempi...SF un caro saluto. (pier quirica tola)

smiley I bambini vanno protetti Loro sono e saranno il (pier quirica tola)

smiley nostro futuro..... (pier quirica tola)

smiley Un grane pensiero che induce a riflettere,ciao. (rita iacobone)

smiley L'Esercito dei bambini mai cresciuti. All'autrice (Donato Leo)

smiley S e F. Buona giornata (Donato Leo)

smiley vanno i miei complimenti (Donato Leo)

smiley grande anima la tua Sara, un caro abbraccio! (Patrizia Ensoli)

smiley Bella nella drammatica realtà. (Annamaria Gennaioli)

smiley Cruda realtà, di forte impatto sociale SF.Saluti (Alberto De Matteis)

smiley Mi piace la tua sensibilità e il modo di porti, (Massimiliano Moresco)

smiley Ciao Sara! (Massimiliano Moresco)

smiley molto bella... ciao Sara... (Rosita Bottigliero)

smiley Una poesia che lascia ferite. Molto bella Sara! (Giovanni Chianese)

smiley Versi profondi e molto veritieri! SF (Michelangelo La Rocca)

smiley molto bella S+F condivido pensiero.Brava ciao (Maria51)

smiley saretta che dire stupenda... SF un bacione cara (carla composto)

smiley Versi efficaci, segnalo.Ciao (Cinzia Gargiulo)

smiley Poesia molto bella! Complimenti! S+F! (Sergio Melchiorre)

smiley Poveri bambini!Triste verità...Brava! (catherine)

smiley Bellissima, profonda! Al potere dovrebbero esserci (rosanna gazzaniga)

smiley solo le donne. Non vi sarebbero più conflitti... (rosanna gazzaniga)

smiley Quanto dolore in questa lirica. Ciao Sara. (Luciano Capaldo)

smiley Straordinaria riproposta,complimenti Sara,kiss (anna di principe)

smiley Tutto il mio plauso, bella e tristemente vera. (Stello)

smiley Sempre sensibilissima, brava poetessa! (Luisa Molinari)

smiley tutta la mia ammirazione per un testo degno di ess (emiliapoesie39)

smiley conservato e riproposto... drammatica... (emiliapoesie39)

smiley profonda verità il nostro peggior male è la guerra (WinterWolf)

smiley Più che mai tristemente attuale questa toccante (rosanna gazzaniga)

smiley riflessione! Rileggere la tua sensibilità mi (rosanna gazzaniga)

smiley fa sperare in un mondo migliore...un abbraccio! (rosanna gazzaniga)

smiley Davvero sentita e toccante. Un abbraccio (Rosanna Peruzzi)

smiley versi toccanti, complimenti Sara! (Marinella Fois)


Amazon Prime

Link breve Condividi:


Selezione per pubblicare un libro

Volete pubblicare un vostro libro, un libro vero? Su carta, con numero ISBN gratuito? Con la possibilità di ordinarne copie a prezzo ridotto per voi ed i vostri amici? Sottoponetelo alla nostra selezione. (Scadenza di questa offerta: 30 giugno)
Facciamo un esempio: se avete un manoscritto su file doc, docx, odt o pdf già pronto secondo i formati e le impostazioni standard (vedi specifiche) ed un bozzetto di una copertina con immagine a 300dpi allora vi possiamo già fare un esempio del costo con il nostro servizio editoriale base:
Libro di 120 pagine in formato "6x9" (15,24x22,86 cm) in bianco e nero e copertina flessibile opaca a colori pubblicato con il nostro servizio base: 50 copie a 149 euro, 100 copie a 266 euro, 200 copie a 499 euro, comprensive di stampa, iva e spedizione.
Per informazioni cliccate qui.
Attenzione: non tutte le opere inviate verranno accettate per la pubblicazione, viene effettuata una selezione

Sociale
Ho trovato le vocali
Diversi ma uguali
Lavoro nero
Puzzle d'amore
Non siamo alieni
La riforma della Costituzione
Tutto diventa silenzio
Volano illusioni col vento
Solo l'amore è somma sapienza
La lunga notte
Il canto di un migrante
Disarmo
Siamo cellule prigioniere
Vorrei essere treno
Si riteneva giusto, quasi santo
Dentro il mio abisso... il pianto
Giorni senza respiro
Non ho il tempo di giocare
Il mare non è una pattumiera
In fila verso il pozzo
La guerra è un brutto sogno
Un dramma nella notte
L'ultima speranza affievolita
È chiuso il cancello della speranza
Pianto senza luce
Un castello di sabbia si è frantumato
Sempre così sarà
Oltre lo scoglio
Preghiera di un clochard
Un vuoto senza limiti
Gesù, ritorna tra di noi
Il naufragio della speranza
Un sogno non muore
Lungo il sentiero dell'orrore
In Sicilia brilla una stella
Catene nella mente
Terra di Palestina
Sarà mai Natale per te?
Tutto sembrò mutare
Non vedo i colori d'una farfalla
Amico, vo' cumprà?
Ho visto un bimbo morire
Furto di legalità
E ti ricordo ancora
Oltre l'abisso
Belve dai mille artigli
Spiriti d'ombra
Preghiera del carcerato
Terra promessa
Per lavoro si muore
Tra odio e diffidenza
Morte di un vagabondo
Il potere separa
Ragazzo del sud
Zingari
Lavavetri
Il nonno piange
Sono un barbone
Morte per overdose
Licenziamento
Le pretese della badante
Una vita rubata
Clandestino

Tutte le poesie

Briciole di solidarietà
Abbracciati alla Madre Terra
Amico, vo' cumprà?
Belve dai mille artigli
Catene nella mente
E ti ricordo ancora
Ho visto un bimbo morire
Morte di un vagabondo
Lavavetri
Alla soglia dell'indifferenza
Non vedo i colori d'una farfalla
Fantasma senza volto
Il pianto del licenziato
Per lavoro si muore
Le pretese della badante
Licenziamento
Morte per overdose
Mio fratello
Oltre l'abisso
Spiriti d'ombra
Sono un barbone
Tutto sembrò mutare
Un sogno non muore
Clandestino
Divido il pane con te
I siciliani non sognano più
Gli artigli del mostro
La terra brucerà
Il nonno piange
Lungo il sentiero dell'orrore
Terra promessa
Il sogno del povero
Il naufragio della speranza
Alba assetata di cielo
Preghiera di un clochard
È chiuso il cancello della speranza
Pianto senza luce
Un castello di sabbia si è frantumato
Un vuoto senza limiti
Il mondo delle donne
L'ultima speranza affievolita
Un dramma nella notte
Zingari
La guerra è un brutto sogno
In fila verso il pozzo
Il mare non è una pattumiera
Non ho il tempo di giocare
Giorni senza respiro
Dentro il mio abisso... il pianto
Si riteneva giusto, quasi santo
Vorrei essere treno
Siamo cellule prigioniere
Il canto di un migrante
La lunga notte
I cieli sono unti di catrame
Volano illusioni col vento
Un losco commercio
Tutto diventa silenzio
L'abbraccio col nulla
La riforma della Costituzione
Non siamo alieni
Puzzle d'amore
Lavoro nero
Diversi ma uguali
Ho trovato le vocali




Premio Scrivere 2017
Il cassetto dei sogni Introspezione (“I sogni si nascondono nei silenzi della notte” Khalil Gibran)
Inseguo un sogno Amore (“Nessun cuore ha mai provato sofferenza quando ha inseguito i propri sogni.” Paulo Coelho)
Diversi ma uguali Tema Libero

Sara Acireale
 I suoi 38 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
La principessa triste (06/10/2010)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
Il cappotto (16/11/2015)

Una proposta:
 
Un ricordo riaffiora (02/12/2014)

Il racconto più letto:
 
La principessa triste (06/10/2010, 2298 letture)


 Le poesie di Sara Acireale



Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od una poesia

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2017 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it