2906 visitatori in 24 ore
 165 visitatori online adesso





Stampa il tuo libro



Sara Acireale

Sara Acireale

Scrivere è per me VIVERE, non posso farne a meno. La scrittura per me non è terapia e nemmeno una forma di evasione. È qualcosa di più, scrivendo cerco di fare la conoscenza con me stessa. Penso che la poesia sia come un fiore. Il fiore ha bisogno d'acqua e la poesia di stimoli, di lettura, di ... (continua)


La sua poesia preferita:
Un amico è come il sole
Quando
sei troppo solo,
non hai la forza
di lottare,
sperare,
sognare.

Quando
sei alla deriva
e ti senti sbattuto
dal vento
come una foglia
che sta per cadere.

Hai bisogno
di un essere speciale
che ti ascolta,
ti capisce,
non ti...  leggi...

Nell'albo d'oro:
Risorgerai in un’alba di primavera
Il fumo della sigaretta
si dissolve nella sua spirale.
In testa i tuoi sogni,
il cuore pieno d’illusione.

Vorresti volare libera
come le rondini a primavera
ma... ombre evanescenti
appaiono per poi svanire.

Occhi ansiosi scrutano...  leggi...

Un sogno non muore
A Palermo era primavera
con canti d’uccelli
e rose in fioritura...

Primavera:
colori e profumi di libertà...
Libertà dalla prepotenza
e dalla mafia... era il sogno
di un uomo...

Senza tumulto in petto
con grande crudeltà,
trucidarono...  leggi...

Per lavoro si muore
Un tonfo...
un urlo disumano.
Il sangue bagna la terra,
ancora lacrime,
ancora dolore.
Un'altra bara...
una mamma piange.
Famiglie in lutto,
tanta disperazione.
Vite spezzate
dal lavoro nero.
Chi perisce...
lascia affanni e...  leggi...

Un liocorno bianco con le ali d’oro
Sere vuote giorni grigi,
senz’amore, senza dolore...

In questa stanza è già buio ormai,
sento che sono stanchi gli occhi miei.

Se la vita più niente mi darà,
se chi tanto aspetto è lontano ormai,
voglio partire... mai più ritornare
nuove...  leggi...

Non fare morire una stella
Quando una donna piange
una stella muore...

La tristezza porta
alla solitudine,
all’abbandono, all’oblio...
L’orecchio non sente più
nessun richiamo d’amore...

Nel viso smarrito
si affievolisce la luce
prigioniera del sorriso...

Non...  leggi...

Dottor Jekill e mister Hyde
Cercava gocce di rugiada
per combattere il caldo.
Insicura
e barcollando ha camminato
per le strade di notte
tra civette e barbagianni.
Ti ha incontrato...
Dottor Jekyll nei suoi sogni
e mister Hyde nella strada buia.
Ferita,
lacera e...  leggi...

Belve dai mille artigli
La nostra storia insegna
che nel cuore umano v'è del fiele
e nella mente degli uomini regna
il vecchio orgoglio che uccise Abele.

Istigare all'odio non è un'opinione
può diventare un'aberrazione.
E' stata una grande piaga...  leggi...

Il volto di Gesù
Da tempo avevo perduto Gesù,
il suo volto non ricordavo più.
Però un giorno lo trovai,
nel mio cuore lo portai.

Nel parco un uomo passeggiava,
era tranquillo e nessuno passava
quando d’un tratto alcuni ragazzi
sono sbucati e sembravano...  leggi...

Benvenuto amore
Il nostro incontro
è stato un caso,
un fulmine, un bagliore,
mi hai incantato
col tuo buonumore.

Vorrei capire
se esisti davvero,
se sei un sogno
oppure sei vero.

Buongiorno amore
ti vedo ogni mattino
mentre assieme
prendiamo il...  leggi...

Gli occhi dei bambini sono fiori
Sorridono
emanano luce.
Sono grigi,
neri o azzurri.
Hanno vari colori.

Sono freschi
di rugiada mattutina,
la luna
ogni notte li accarezza.
Brillano
al sole dell’estate.

Gli occhi dei bambini
sono fiori che s’aprono
all’alba della...  leggi...

Tempesta
La tua esistenza
è un mare in tempesta.

Ti osservo,
vorrei dirti
che ho paura dei tuoi "viaggi".

Forse non lo sai
ma esisti
oltre l’infinito,
oltre l’orizzonte.

E’ difficile capirti...

Sprechi la tua vita
Per il "viaggio" di...  leggi...

Sara Acireale

Sara Acireale
 Le sue poesie

La sua poesia preferita:
 
Un amico è come il sole (09/07/2009)

La prima poesia pubblicata:
 
Clandestino (18/09/2008)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Non vincerai destino (08/12/2018)

Sara Acireale vi propone:
 Gli occhi dei bambini sono fiori (13/08/2009)
 Il volto di Gesù (08/10/2008)
 Benvenuto amore (25/02/2009)

La poesia più letta:
 
Un amico è come il sole (09/07/2009, 18792 letture)

Sara Acireale ha 11 poesie nell'Albo d'oro.

Leggi la biografia di Sara Acireale!

Leggi i segnalibri pubblici di Sara Acireale

Leggi i 9402 commenti di Sara Acireale


Leggi i racconti di Sara Acireale

Le raccolte di poesie di Sara Acireale


Autore del giorno
 il giorno 27/06/2016
 il giorno 16/06/2016
 il giorno 12/02/2016
 il giorno 15/04/2014
 il giorno 23/12/2012
 il giorno 17/12/2011

Autore della settimana
 settimana dal 30/07/2018 al 05/08/2018.
 settimana dal 02/10/2017 al 08/10/2017.
 settimana dal 19/12/2016 al 25/12/2016.
 settimana dal 18/05/2015 al 24/05/2015.
 settimana dal 07/07/2014 al 13/07/2014.
 settimana dal 27/01/2014 al 02/02/2014.
 settimana dal 19/08/2013 al 25/08/2013.
 settimana dal 11/03/2013 al 17/03/2013.
 settimana dal 27/08/2012 al 02/09/2012.
 settimana dal 26/03/2012 al 01/04/2012.

Sara Acireale
ti consiglia questi autori:
 Pagu
Giovanni Chianese
 Anna Di Principe
 Barbara Filippone
 Giacomo Scimonelli

Seguici su:




Ti piace come scrive poesie Sara Acireale? Allora clicca su questo pulsante per condividere su Google+.

Cerca la poesia:



Sara Acireale in rete:
Invia un messaggio privato a Sara Acireale.


Sara Acireale pubblica anche nei siti:

RimeScelte.com RimeScelte.com

ParoledelCuore.com ParoledelCuore.com

ErosPoesia.com ErosPoesia.com

DonneModerne.com DonneModerne.com

Aquilonefelice.it AquiloneFelice.it

PortfolioPoetico.com PortfolioPoetico.com




Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

L'ebook del giorno

Denaro falso

Denaro falso è un racconto in due parti di Lev Tolstòj, ideato alla fine degli anni ottanta del XIX secolo, composto non (leggi...)
€ 0,99


Considerazione dell'autore
«C'era una volta il Natale, il Natale vero... Era una gioia riunirsi per la cena della vigilia, si stava davanti a un presepe e si cantava: "TU SCENDI DALLE STELLE". Ai bambini si regalavano dolciumi e non regali costosi e super tecnologici... Oggi il Natale è diventata una festa consumistica, è sparita la semplicità di una volta. Voglio di nuovo un VERO NATALE»
Inserita il 11/12/2015  

Sara Acireale

C'era una volta Natale

C'era una volta Natale
una scia d'amore cadeva dal cielo,
si cantavano lodi a Gesù davanti
a un Presepe vero di sacre immagini.

Pastori
risalivano dai pascoli e soffiavano
melodie nelle canne di zufoli e zampogne.

Sembravano i pastori del Presepe.

Un'immensa gioia illuminava la terra,
era un estremo bagliore d'amore...

Voglio ancora un Natale che lasci
spazi vuoti da riempire di ricordi

È un sacro dovere rifiutare la cultura
del consumo di personaggi
di cartapesta, porre fine a uno sciame
di parole intorno a un coro di false voci.

Ti prego, nasci ancora...
piccolo fanciullo di Betlemme.




Sara Acireale 23/12/2014 06:58| 17| 2166 2058


Hanno inserito questa poesia nei propri segnalibri: - Annamaria Gennaioli - Donato Leo - Maria Assunta Maglio - Francesco Rossi - carla composto - Massimiliano Moresco - Alberto De Matteis - Rosita Bottigliero - Lidia Filippi - Anna Di Principe
Possiamo elencare solo quelli che hanno reso pubblici i propri segnalibri.
Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
Se vuoi pubblicare questa poesia in un sito, in un blog, in un libro o la vuoi comunque utilizzare per qualunque motivo, compila la richiesta di autorizzazione all'uso.


 

I commenti dei lettori alla poesia:

smiley una Poesia meravigliosa che si adagia nel cuore, vivere il Natale è, vivere amore....stupenda in tutte le dimensioni...complimenti Poetessa (Splendido Leotta Michele)

Scrivi il tuo commento su questa poesia
Sei un lettore? Hai un commento, una sensazione, un'espressione da condividere con l'autore e gli altri lettori? Allora scrivilo e condividilo con tutti!

Commenti sulla poesia Commenti di altri autori:

«La poetessa ripercorre a distanza di un anno un fil rouge che sta caratterizzando il Natale degli ultimissimi anni. Un mondo in cui non regna più la pace anzi, indifferenza e sfruttamento sembrano quasi cacciare la venuta di Gesù portatore di fratellanza e carità cristiana. Valori ormai persi anch'essi vittime di una mattanza di questo mondo immondo, edonistico e veloce. Non c'è tempo per il cuore e per l'anima. Seguiamo il messaggio di questa bella lirica e uniamoci.
Gran bella Poesia e ringrazio la poetessa per averla scritta con genuinità e spiritualità ...giusta.»
Luciano Capaldo (19/12/2015) Modifica questo commento

«Vorremmo che Gesù Bambino rinascesse nella la speranza d'avere un mondo di pace come tanto tempo fa. Una vita serena, stanchi di una vita malsana che ci ha cancellato la dolcezza ci ha catapultati in un mondo buio, pieno d'odio e violenza. Si hanno sempre accese le fiamme del terrore che a macchia di leopardo stanno invadendo il mondo intero. Nella speranza che tutto cambi in meglio, preghiamo il nostro bambinello. Lirica apprezzata!»
Grazia Denaro (19/12/2015) Modifica questo commento

«Considerazioni sul Natale attuale non più attento ai valori di una volta, quando la nascita di Gesù era vista nella sua sacralità totale dispensatrice di amore e solidarietà. La Poetessa con maestria evidenzia come questi sentimenti veri e profondi sono andati man mano svanendo, dando spazio ai falsi miti figli del consumismo. Un invito per riflettere sul travaglio intimo e spirituale di un animo sensibile come quello della valente Poetessa sempre alla ricerca dei veri valori della vita.»
Club ScrivereAnna Di Principe (19/12/2015) Modifica questo commento

«Il vero senso del Natale lo abbiamo perso negli anni e questa festività ha assunto un valore più consumistico che religioso al punto che i bambini di oggi non ne colgono l'importanza...
Versi molto sentiti, scritti con semplicità.»
Club ScrivereCinzia Gargiulo (04/01/2015) Modifica questo commento

«Bellissimo e vero accostamento fra la realtà di ieri e quella di oggi, considerazioni molto condivisibili espresse in maniera poetica con la consueta bravura dell'Autrice. Molto apprezzata!»
Club ScrivereLidia Filippi (28/12/2014) Modifica questo commento

«Bellissima richiesta quella dell'Autrice, che richiama all'importanza dei piccoli gesti delle piccole cose. Il Natale oggi non ha più quella atmosfera d'un tempo, si pensa ben altro, soprattutto al denaro che porta all'egoismo e alla povertà dell'anima.»
Salvatore Testa (27/12/2014) Modifica questo commento

«Bellissima lirica natalizia, versi delicati nei quali traspare la nostalgia per il Natale di una volta, quello autentico, quello vero, che metteva al centro gli umili, gli ultimi, i poveri. Oggi, nonostante la crisi, prevale il consumismo più sfrenato, il Natale dell'apparire che ci ha allontanati dai valori della magica grotta, del Gesù scaldato dal bue e dall'asinello! Poesia molto bella e molto apprezzata che mi riportato ai valori del Natale di quand'ero in Sicilia ed ero ancora... bambino!!!»
Michelangelo La Rocca (24/12/2014) Modifica questo commento

«Sarebbe bello se la vita tornasse a splendere nella semplicità delle piccole cose, se si promuovesse un ritorno al passato. Sarebbe un sogno bellissimo... Mi complimento per questi versi che mi hanno accarezzato il cuore e regalato belle emozioni.»
Gianna Occhipinti (23/12/2014) Modifica questo commento

«E' il desiderio un po' di tutti noi voler un Natale
con spazi da riempire di tanti ricordi, fatti d'amore
e di semplicità.»
Club ScrivereAlberto De Matteis (23/12/2014) Modifica questo commento

«dolcissima lirica ...una richiesta d'amore, chiedere al Signore di nascere ancora... anche se é semèpre nei nostri cuori versi intensi pieni di dolcezza»
Club Scriverecarla composto (23/12/2014) Modifica questo commento

«C'era una volta il Natale C'è oggi. Ogni giorno è natale se regna amore, fratellanza.»
Club ScrivereGiovanni Licata (23/12/2014) Modifica questo commento

«Natale è amore luce e speranza. Una volta il presepe era addobbato da veri personaggi, donavano a Gesù Bambino doni in viveri, mentre i pastori allietavano le ore con nenie e canti.»
Club ScrivereMaria Assunta Maglio (23/12/2014) Modifica questo commento

«Gesù Bambino continuerà a nascere ed ogni volta ci consegnerà il decalogo dell'amore e della fratellanza. Spesso è ignorato. Sarebbe bello se di tanto in tanto lo consultassimo, solo così potremmo vivere nella serenità e in pace con tutti i popoli del mondo.»
Club ScrivereDonato Leo (23/12/2014) Modifica questo commento

«Di solito si rimpiange ciò che non c'è più perché ci sembra migliore di ciò che abbiamo oggi. Ma la tua delicata poesia ci fa dimenticare il presente e forse anche il passato. Poesia tenera e bella.»
Umberto De Vita (23/12/2014) Modifica questo commento

«Quando all'alba della vita si aspetta questa festa la gioia è immensa, poi con il passare degli anni si perde questa semplicità di vedere e accettare le cose, ci acceca lo svavillio delle luci e ci invoglia quel luccichio, ora che siamo un po' a corto rotornano i pensieri della genuinità, un bell'avviso e la sostanza che è venuta a mancare ritorna a farci sentire bambini di nuovo... Bella nella sua riflessione . Tantissimi giorni sereni con il cuore bambino...»
Club ScrivereAnnamaria Gennaioli (23/12/2014) Modifica questo commento

«Il solito dilemma che si dibatte ... fra immagine e sostanza. Una società che si ferma alle apparenze, fa del Santo Natale il solito business e del messaggio di Natività fa la solita riflessione leggera e fugace. Versi apprezzati di denuncia...»
Giancarlo Fiaschi (23/12/2014) Modifica questo commento

«Una riflessione sul Natale molto ben congegnata, sviluppata con parole del cuore e termini poetici molto apprezzati dal lettore per la sua semplicità e originalità. Il finale è un invito alla considerazione di un bisogno estremo di giorni lieti come il Natale, qui l'autrice invoca il Bambino a nascere ogni volta per riportare nei nostri cuori quel sentimento di amore troppo spesso trascurato. Apprezzata con fiocco.»
Club Scriveresergio garbellini (23/12/2014) Modifica questo commento

La bacheca della poesia:
smiley Le pecorelle onorano Gesù. (Vaibhava das Vito Parisi)


Amazon Prime

Link breve Condividi:


Selezione per pubblicare un libro

Volete pubblicare un vostro libro, un libro vero? Su carta, con numero ISBN gratuito? Con la possibilità di ordinarne copie a prezzo ridotto per voi ed i vostri amici? Sottoponetelo alla nostra selezione. (Scadenza di questa offerta: 30 giugno)
Facciamo un esempio: se avete un manoscritto su file doc, docx, odt o pdf già pronto secondo i formati e le impostazioni standard (vedi specifiche) ed un bozzetto di una copertina con immagine a 300dpi allora vi possiamo già fare un esempio del costo con il nostro servizio editoriale base:
Libro di 120 pagine in formato "6x9" (15,24x22,86 cm) in bianco e nero e copertina flessibile opaca a colori pubblicato con il nostro servizio base: 50 copie a 149 euro, 100 copie a 266 euro, 200 copie a 499 euro, comprensive di stampa, iva e spedizione.
Per informazioni cliccate qui.
Attenzione: non tutte le opere inviate verranno accettate per la pubblicazione, viene effettuata una selezione


Il mio Natale
C'era una volta Natale
Stella di luce
Babbo Natale sono birichino
Ninna nanna Gesù Bambino
Sarà mai Natale per te?
Il bue e l’asinello
La stella guida il cammino




Premio Scrivere 2017
Il cassetto dei sogni Introspezione (“I sogni si nascondono nei silenzi della notte” Khalil Gibran)
Inseguo un sogno Amore (“Nessun cuore ha mai provato sofferenza quando ha inseguito i propri sogni.” Paulo Coelho)
Diversi ma uguali Tema Libero

Sara Acireale
 I suoi 35 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
La principessa triste (06/10/2010)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
Il cappotto (16/11/2015)

Una proposta:
 
Un ricordo riaffiora (02/12/2014)

Il racconto più letto:
 
La principessa triste (06/10/2010, 2682 letture)


 Le poesie di Sara Acireale



Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od una poesia

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2018 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it