4703 visitatori in 24 ore
 232 visitatori online adesso





Stampa il tuo libro

Sara Acireale

Sara Acireale

Scrivere è per me VIVERE, non posso farne a meno. La scrittura per me non è terapia e nemmeno una forma di evasione. È qualcosa di più, scrivendo cerco di fare la conoscenza con me stessa. Penso che la poesia sia come un fiore. Il fiore ha bisogno d'acqua e la poesia di stimoli, di lettura, di ... (continua)


La sua poesia preferita:
Il volto di Gesù
Da tempo avevo perduto Gesù,
il suo volto non ricordavo più.
Però un giorno lo trovai,
nel mio cuore lo portai.

Nel parco un uomo passeggiava,
era tranquillo e nessuno passava
quando d'un tratto alcuni ragazzi
sono sbucati e...  leggi...

Nell'albo d'oro:
Risorgerai in un'alba di primavera
Il fumo della sigaretta
si dissolve nella sua spirale.
In testa i tuoi sogni,
il cuore pieno d'illusione.

Vorresti volare libera
come le rondini a primavera
ma... ombre evanescenti
appaiono per poi svanire.

Occhi ansiosi scrutano...  leggi...

Un sogno non muore
A Palermo era primavera
con canti d'uccelli
e rose in fioritura...

Primavera:
colori e profumi di libertà...
Libertà dalla prepotenza
e dalla mafia... Era il sogno
di un uomo...

Senza tumulto in petto
con grande...  leggi...

Per lavoro si muore
Un tonfo...
un urlo disumano.
Il sangue bagna la terra,
ancora lacrime,
ancora dolore.
Un'altra bara...
una mamma piange.
Famiglie in lutto,
tanta disperazione.
Vite spezzate
dal lavoro nero.
Chi perisce...
lascia affanni e...  leggi...

Un liocorno bianco con le ali d'oro
Sere vuote giorni grigi,
senz'amore, senza dolore...

In questa stanza è già buio ormai,
sento che sono stanchi gli occhi miei.

Se la vita più niente mi darà,
se chi tanto aspetto è lontano ormai,
voglio...  leggi...

Non fare morire una stella
Quando una donna piange
una stella muore...

La tristezza porta
alla solitudine,
all'abbandono, all'oblio...
L'orecchio non sente più
nessun richiamo d'amore...

Nel viso smarrito
si affievolisce la luce
prigioniera del...  leggi...

Dottor Jekill e mister Hyde
Cercava gocce di rugiada
per combattere il caldo.
Insicura
e barcollando ha camminato
per le strade di notte
tra civette e barbagianni.
Ti ha incontrato...
Dottor Jekyll nei suoi sogni
e mister Hyde nella strada buia.
Ferita,
lacera e...  leggi...

Belve dai mille artigli
La nostra storia insegna
che nel cuore umano v'è del fiele
e nella mente degli uomini regna
il vecchio orgoglio che uccise Abele.

Istigare all'odio non è un'opinione
può diventare un'aberrazione.
E' stata una grande piaga...  leggi...

Benvenuto amore
Il nostro incontro
è stato un caso,
un fulmine, un bagliore,
mi hai incantato
col tuo buonumore.

Vorrei capire
se esisti davvero,
se sei un sogno
oppure sei vero.

Buongiorno amore
ti vedo ogni mattino
mentre assieme
prendiamo il...  leggi...

Tempesta
La tua esistenza
è un mare in tempesta.

Ti osservo,
vorrei dirti
che ho paura dei tuoi "viaggi".

Forse non lo sai
ma esisti
oltre l'infinito,
oltre l'orizzonte.

E' difficile capirti...

Sprechi la tua vita
Per il...  leggi...

Sara Acireale

Sara Acireale
 Le sue poesie

La sua poesia preferita:
 
Il volto di Gesù (08/10/2008)

La prima poesia pubblicata:
 
Clandestino (18/09/2008)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Haiku 18 (19/07/2017)

Sara Acireale vi consiglia:
 Gli occhi dei bambini sono fiori (13/08/2009)
 Il volto di Gesù (08/10/2008)
 La guerra è un brutto sogno (04/12/2014)
 Casa sotto il cielo (02/09/2016)
 Il tempo fugge (29/11/2016)

La poesia più letta:
 
Un amico è come il sole (09/07/2009, 16964 letture)

Sara Acireale ha 10 poesie nell'Albo d'oro.

Leggi la biografia di Sara Acireale!

Leggi i segnalibri pubblici di Sara Acireale

Leggi i 8211 commenti di Sara Acireale


Leggi i racconti di Sara Acireale

Le raccolte di poesie di Sara Acireale


Autore del giorno
 il giorno 27/06/2016
 il giorno 16/06/2016
 il giorno 12/02/2016
 il giorno 15/04/2014
 il giorno 23/12/2012
 il giorno 17/12/2011

Autore della settimana
 settimana dal 19/12/2016 al 25/12/2016.
 settimana dal 18/05/2015 al 24/05/2015.
 settimana dal 07/07/2014 al 13/07/2014.
 settimana dal 27/01/2014 al 02/02/2014.
 settimana dal 19/08/2013 al 25/08/2013.
 settimana dal 11/03/2013 al 17/03/2013.
 settimana dal 27/08/2012 al 02/09/2012.
 settimana dal 26/03/2012 al 01/04/2012.

Sara Acireale
ti consiglia questi autori:
Domenico Nenna
 Rosita Bottigliero
 Alberto De Matteis
 Giovanni Monopoli
 Pagu

Seguici su:




Ti piace come scrive poesie Sara Acireale? Allora clicca su questo pulsante per condividere su Google+.

Cerca la poesia:



Sara Acireale in rete:
Invia un messaggio privato a Sara Acireale.


Sara Acireale pubblica anche nei siti:

RimeScelte.com RimeScelte.com

ParoledelCuore.com ParoledelCuore.com

ErosPoesia.com ErosPoesia.com

DonneModerne.com DonneModerne.com

Aquilonefelice.it AquiloneFelice.it

PortfolioPoetico.com PortfolioPoetico.com



L'ebook del giorno

Il giocatore

"Il giocatore" di Fëdor Dostoevskij, pubblicato nel 1866, è diventato un capolavoro e un punto di riferimento (leggi...)
€ 0,99


Considerazione dell'autore
«Questi nostri fratelli giudicati tanto "scomodi" sono il nostro prossimo, vengono da noi a chiedere aiuto perché scappano da una situazione difficile e pericolosa. Si lasciano alle spalle guerre fratricide, fame e miseria. Vengono in Italia pensando di trovare aiuto e comprensione ma... ahime! si trovano davanti un muro di egoismo e di pregiudizi, un muro difficile da abbattere, perché i mass media inculcano nella nostra
mente e nel nostro cuore sentimenti di paura e di diffidenza. Ma... se abbiamo paura NOI, figuriamoci loro
che grande PAURA devono provare nei nostri confronti. Sono loro gli stranieri, i "clandestini", non conoscono la nostra lingua e la nostra mentalità. Vogliamo provare a tendere la nostra mano in segno di aiuto, amore e solidarietà?
»
Inserita il 09/02/2011  

Sara Acireale

Clandestino

Sociale
Vieni da molto lontano
fuggi da guerra e carestia,
speri e credi nel tuo Corano
nel tuo cuore c'è nostalgia.

Per te l'Italia era un paese incantato
con la sua cucina e le belle canzoni,
ti ritrovi sfruttato e umiliato,
chi capisce le tue emozioni?

In Italia non ti senti accettato,
la gente pensa che rubi il lavoro.
Vorresti essere felice e affermato,
fare parte anche tu del coro.

Nella mente è il tuo destino,
avrai la forza di cambiare.
Non sarai più clandestino,
nel domani puoi sperare.




Sara Acireale 18/09/2008 22:06| 8| 5194 5038


Hanno inserito questa poesia nei propri segnalibri: - rosanna gazzaniga
Possiamo elencare solo quelli che hanno reso pubblici i propri segnalibri.
Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
Se vuoi pubblicare questa poesia in un sito, in un blog, in un libro o la vuoi comunque utilizzare per qualunque motivo, compila la richiesta di autorizzazione all'uso.

Nota dell'autore:
«Ho scritto questa poesia una mattina, quando ho sentito al giornale radio che molti clandestini erano arrivati a Lampedusa su un barcone di fortuna e buona parte di loro erano morti. Ho provato un brivido di sdegno che mi hanno ispirato questi versi. I problemi sono molteplici e vari, assistiamo a un vero e proprio esodo ma penso sinceramente che un'educazione all'accoglienza può favorire i buoni rapporti... Soprattutto la conoscenza dell'altro»


I commenti dei lettori alla poesia:
Non ci sono messaggi nella bacheca pubblica dei lettori.
Scrivi il tuo commento su questa poesia
Sei un lettore? Hai un commento, una sensazione, un'espressione da condividere con l'autore e gli altri lettori? Allora scrivilo e condividilo con tutti!

Commenti sulla poesia Commenti di altri autori:

«Bella sempre questa poesia, nella sua tragica realtà sempre attuale con le sue verità.Grande profondità d'anima e sensibilitá sale da ogni verso fino alla chiusa. Apprezzatissima!»
Nadia Mazzocco (18/11/2016) Modifica questo commento

«Versi che ben descrivono la situazione, ma non è la solidarietà e l'accoglienza in terra straniera la vera soluzione di questi problemi. E non siamo di fronte ad una semplice emigrazione, ma ad un esodo per cui i problemi sono ben diversi.»
Azar Rudif (08/09/2013) Modifica questo commento

«in questo mondo di gelo, dove regna ipocrisia e falsità,dove l'unico credo è l'egoismo, e non si ha amore per il prossimo più prossimo, e cioè nella stessa famiglia, il clandstino non avrà un cuore che batte per lui, ma solo false parole di solidarietà, pronte a sciogliersi come neve al sole quando sarà il momento di dimostrarla coi fatti. importante tema sociale sempre attuale ben descritto in versi nell'alitare della speranza»
francesca maria soriani (19/10/2012) Modifica questo commento

«meraviglioso e sensibile il cuore dell'autrice, sempre disposto verso i deboli, ottima poesia»
Citarei Loretta Margherita (14/10/2012) Modifica questo commento

«Da quando alla parola " Solidarietà" abbiamo contrapposto i vocaboli di " Sicurezza" tutto è diventato più... fumoso, arido ed egoista. Una cosa è certa... oltre al primo momento di accoglienza... come nazione civile abbiamo l'obbligo di dare lavori veri... più tutelati e alloggi idonei al vivere civile... perché gli immigrati sono oltre che persone... una risorsa... per una nazione... vecchia... come l'Italia. Non dobbiamo essere miopi, e vedere che ci rubano il lavoro... con visioni di ampio respiro... penso, che gli immigrati saranno determinanti per il buon funzionamento del paese. Solo cambiando atteggiamento, si creerà quel rapporto di fiducia poditivo, da ambo le parti. Poesia bella e apprezzata... !»
Giancarlo Fiaschi (13/10/2012) Modifica questo commento

«Traspare tanta sensibilità e bontà di sentimenti da questi versi profondi e purtroppo veri. La realtà può diventare più dura di quello che è quando è alimentata dalla diffidenza e dalla mancata accettazione dell'altro. Sogni e speranze vengono a scontrarsi contro la chiusura e le barriere poste di fronte a chi è alla ricerca semplicemente di aiuto. Basterebbero cuori più caritatevoli, ideali più grandi e mani protese con benevolenza verso questi nostri fratelli meno fortunati. Molto sentita, argomento di grande attualità (purtroppo), mi è piaciuta la chiusa perché si intravede una ventata di ottimismo e di speranza.»
Club ScriverePaola Vigilante (12/10/2012) Modifica questo commento

«Riflessioni profonde molto condivise che affrontano un problema molto attuale e di non facile soluzione per coloro che, come clandestini, sbarcano sulla nostra penisola con lo scopo di veder fiorite le proprie speranze, fuggendo dal un luogo natio che, probabilmente, riserva loro solamente sofferenze e povertà. L'autrice ha espresso la sua sensibilità verso coloro che, nel desiderio di realizzazione di un sogno di salvezza, sono anche morti durante il tragitto per calamità naturali e, ancor peggio, sono stati sepolti dall'ondata di razzismo che dilaga nei tempi moderni. Un testo che ho ammirato per l'attenzione dell'autrice ad un problema di tragica e scottante attualità.»
Arcangelo Galante (21/03/2012) Modifica questo commento

«Un tema ancora attuale. Speranze svanite a volte sotto a un'ondata di burrasca o di razzismo. Così si paga lo scotto di quella disperazione e voglia di cambiamento senza riflessioni. Un pezzo di carta forse farebbe la differenza, tra la diffidenza ed emarginazione sulla percezione di abituali sicurezze di chi accoglie. Ma tanti non ci pensano o non possono, a causa di problemi anche giudiziari! Resta lo sconforto per gli aiuti che si debbono dare, non solo economici, per sconfiggere regimi totalitari che negano la democrazia, anche se non tutti (ad esempio la Tunisia) sono in rivolta! E la Com. Europea stà a guardare!»
rosanna gazzaniga (27/09/2011) Modifica questo commento

La bacheca della poesia:

smiley ...vorrei commentarti con la mia canzone (Salvatore Azzaro da Giarratana)

smiley "nella mia terra non c'è il mare", ma, non ci (Salvatore Azzaro da Giarratana)

smiley riesco...Stupenda poesia sociale. Grazie! (Salvatore Azzaro da Giarratana)

smiley Poesia stupenda, come tutte le altre! Fiocco! (Ignis Ignis)

smiley Grazie x aver letto e COMPRESO le mie poesie. (Arcangelo Galante)

smiley Buona serata, SUPER-poetessa:-)) (Arcangelo Galante)

smiley Tema attuale, fa riflettere. Affrontato col cuore (Paola Vigilante)

smiley Poesia intensa e apprezzata! Complimenti... (Giancarlo Fiaschi)

smiley segnalo, sei molto buona e generosa (Citarei Loretta Margherita)

smiley Leggerti è come penetrare la coscienza!! BRAVA (Patrizia Ensoli)

smiley Riletta, sensibilità e generosità in versi!fiocco! (rosanna gazzaniga)

smiley infiocco e condivido,bellissima.un abbraccio,ciao! (francesca maria soriani)

smiley sottoscrivo il pensiero di Azar... i problemi sono (Elena Poldan)

smiley ben diversi e pure tanti...! (Elena Poldan)

smiley Applausi al tuo grande cuore.Un abbraccio ciao (Nadia Mazzocco)


Amazon Prime

Link breve Condividi:


Selezione per pubblicare un libro

Volete pubblicare un vostro libro, un libro vero? Su carta, con numero ISBN gratuito? Con la possibilità di ordinarne copie a prezzo ridotto per voi ed i vostri amici? Sottoponetelo alla nostra selezione. (Scadenza di questa offerta: 30 giugno)
Facciamo un esempio: se avete un manoscritto su file doc, docx, odt o pdf già pronto secondo i formati e le impostazioni standard (vedi specifiche) ed un bozzetto di una copertina con immagine a 300dpi allora vi possiamo già fare un esempio del costo con il nostro servizio editoriale base:
Libro di 120 pagine in formato "6x9" (15,24x22,86 cm) in bianco e nero e copertina flessibile opaca a colori pubblicato con il nostro servizio base: 50 copie a 149 euro, 100 copie a 266 euro, 200 copie a 499 euro, comprensive di stampa, iva e spedizione.
Per informazioni cliccate qui.
Attenzione: non tutte le opere inviate verranno accettate per la pubblicazione, viene effettuata una selezione

Sociale
Lavoro nero
Puzzle d'amore
Non siamo alieni
La riforma della Costituzione
Tutto diventa silenzio
Volano illusioni col vento
Solo l'amore è somma sapienza
La lunga notte
Il canto di un migrante
Disarmo
Siamo cellule prigioniere
Vorrei essere treno
Si riteneva giusto, quasi santo
Dentro il mio abisso... il pianto
Giorni senza respiro
Non ho il tempo di giocare
Il mare non è una pattumiera
In fila verso il pozzo
La guerra è un brutto sogno
Un dramma nella notte
L'ultima speranza affievolita
È chiuso il cancello della speranza
Pianto senza luce
Un castello di sabbia si è frantumato
Sempre così sarà
Oltre lo scoglio
Preghiera di un clochard
Un vuoto senza limiti
Gesù, ritorna tra di noi
Il naufragio della speranza
Un sogno non muore
Lungo il sentiero dell'orrore
In Sicilia brilla una stella
Catene nella mente
Terra di Palestina
Sarà mai Natale per te?
Tutto sembrò mutare
Non vedo i colori d'una farfalla
Amico, vo' cumprà?
Ho visto un bimbo morire
Furto di legalità
E ti ricordo ancora
Oltre l'abisso
Belve dai mille artigli
Spiriti d'ombra
Preghiera del carcerato
Terra promessa
Per lavoro si muore
Tra odio e diffidenza
Morte di un vagabondo
Il potere separa
Ragazzo del sud
Zingari
Lavavetri
Il nonno piange
Sono un barbone
Morte per overdose
Licenziamento
Le pretese della badante
Una vita rubata
Clandestino

Tutte le poesie

Briciole di solidarietà
Abbracciati alla Madre Terra
Amico, vo' cumprà?
Belve dai mille artigli
Catene nella mente
E ti ricordo ancora
Ho visto un bimbo morire
Lavavetri
Morte di un vagabondo
Alla soglia dell'indifferenza
Non vedo i colori d'una farfalla
Fantasma senza volto
Il pianto del licenziato
Per lavoro si muore
Le pretese della badante
Licenziamento
Morte per overdose
Mio fratello
Oltre l'abisso
Spiriti d'ombra
Sono un barbone
Tutto sembrò mutare
Un sogno non muore
Clandestino
Divido il pane con te
I siciliani non sognano più
Gli artigli del mostro
La terra brucerà
Il nonno piange
Lungo il sentiero dell'orrore
Terra promessa
Il sogno del povero
Il naufragio della speranza
Alba assetata di cielo
Preghiera di un clochard
È chiuso il cancello della speranza
Pianto senza luce
Un castello di sabbia si è frantumato
Un vuoto senza limiti
Il mondo delle donne
L'ultima speranza affievolita
Un dramma nella notte
Zingari
La guerra è un brutto sogno
In fila verso il pozzo
Il mare non è una pattumiera
Non ho il tempo di giocare
Giorni senza respiro
Dentro il mio abisso... il pianto
Si riteneva giusto, quasi santo
Vorrei essere treno
Siamo cellule prigioniere
Il canto di un migrante
La lunga notte
I cieli sono unti di catrame
Volano illusioni col vento
Un losco commercio
Tutto diventa silenzio
L'abbraccio col nulla
La riforma della Costituzione
Non siamo alieni
Puzzle d'amore
Lavoro nero



Sara Acireale
 I suoi 38 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
La principessa triste (06/10/2010)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
Il cappotto (16/11/2015)

Una proposta:
 
Il tassista cinese (13/12/2014)

Il racconto più letto:
 
La principessa triste (06/10/2010, 2112 letture)


 Le poesie di Sara Acireale


Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od una poesia

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2017 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it