3325 visitatori in 24 ore
 238 visitatori online adesso





destionegiorno
Stampa il tuo libro



Sara Acireale

Sara Acireale

Scrivere è per me VIVERE, non posso farne a meno. La scrittura per me non è terapia e nemmeno una forma di evasione. È qualcosa di più, scrivendo cerco di fare la conoscenza con me stessa. Penso che la poesia sia come un fiore. Il fiore ha bisogno d'acqua e la poesia di stimoli, di lettura, di ... (continua)


La sua poesia preferita:
Un amico è come il sole
Quando
sei troppo solo,
non hai la forza
di lottare,
sperare,
sognare.

Quando
sei alla deriva
e ti senti sbattuto
dal vento
come una foglia
che sta per cadere.

Hai bisogno
di un essere speciale
che ti ascolta,
ti capisce,
non ti...  leggi...

Nell'albo d'oro:
Risorgerai in un’alba di primavera
Il fumo della sigaretta
si dissolve nella sua spirale.
In testa i tuoi sogni,
il cuore pieno d’illusione.

Vorresti volare libera
come le rondini a primavera
ma... ombre evanescenti
appaiono per poi svanire.

Occhi ansiosi scrutano...  leggi...

Un sogno non muore
A Palermo era primavera
con canti d’uccelli
e rose in fioritura...

Primavera:
colori e profumi di libertà...
Libertà dalla prepotenza
e dalla mafia... era il sogno
di un uomo...

Senza tumulto in petto
con grande crudeltà,
trucidarono...  leggi...

Per lavoro si muore
Un tonfo...
un urlo disumano.
Il sangue bagna la terra,
ancora lacrime,
ancora dolore.
Un'altra bara...
una mamma piange.
Famiglie in lutto,
tanta disperazione.
Vite spezzate
dal lavoro nero.
Chi perisce...
lascia affanni e...  leggi...

Un liocorno bianco con le ali d’oro
Sere vuote giorni grigi,
senz’amore, senza dolore...

In questa stanza è già buio ormai,
sento che sono stanchi gli occhi miei.

Se la vita più niente mi darà,
se chi tanto aspetto è lontano ormai,
voglio partire... mai più ritornare
nuove...  leggi...

Non fare morire una stella
Quando una donna piange
una stella muore...

La tristezza porta
alla solitudine,
all’abbandono, all’oblio...
L’orecchio non sente più
nessun richiamo d’amore...

Nel viso smarrito
si affievolisce la luce
prigioniera del sorriso...

Non...  leggi...

Dottor Jekill e mister Hyde
Cercava gocce di rugiada
per combattere il caldo.
Insicura
e barcollando ha camminato
per le strade di notte
tra civette e barbagianni.
Ti ha incontrato...
Dottor Jekyll nei suoi sogni
e mister Hyde nella strada buia.
Ferita,
lacera e...  leggi...

Belve dai mille artigli
La nostra storia insegna
che nel cuore umano v'è del fiele
e nella mente degli uomini regna
il vecchio orgoglio che uccise Abele.

Istigare all'odio non è un'opinione
può diventare un'aberrazione.
E' stata una grande piaga...  leggi...

Il volto di Gesù
Da tempo avevo perduto Gesù,
il suo volto non ricordavo più.
Però un giorno lo trovai,
nel mio cuore lo portai.

Nel parco un uomo passeggiava,
era tranquillo e nessuno passava
quando d’un tratto alcuni ragazzi
sono sbucati e sembravano...  leggi...

Benvenuto amore
Il nostro incontro
è stato un caso,
un fulmine, un bagliore,
mi hai incantato
col tuo buonumore.

Vorrei capire
se esisti davvero,
se sei un sogno
oppure sei vero.

Buongiorno amore
ti vedo ogni mattino
mentre assieme
prendiamo il...  leggi...

Gli occhi dei bambini sono fiori
Sorridono
emanano luce.
Sono grigi,
neri o azzurri.
Hanno vari colori.

Sono freschi
di rugiada mattutina,
la luna
ogni notte li accarezza.
Brillano
al sole dell’estate.

Gli occhi dei bambini
sono fiori che s’aprono
all’alba della...  leggi...

Tempesta
La tua esistenza
è un mare in tempesta.

Ti osservo,
vorrei dirti
che ho paura dei tuoi "viaggi".

Forse non lo sai
ma esisti
oltre l’infinito,
oltre l’orizzonte.

E’ difficile capirti...

Sprechi la tua vita
Per il "viaggio" di...  leggi...

Sara Acireale

Sara Acireale
 Le sue poesie

La sua poesia preferita:
 
Un amico è come il sole (09/07/2009)

La prima poesia pubblicata:
 
Clandestino (18/09/2008)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Le onde si frantumano (24/08/2019)

Sara Acireale vi propone:
 Gli occhi dei bambini sono fiori (13/08/2009)
 Il volto di Gesù (08/10/2008)
 Benvenuto amore (25/02/2009)

La poesia più letta:
 
Un amico è come il sole (09/07/2009, 19930 letture)

Sara Acireale ha 11 poesie nell'Albo d'oro.

Leggi la biografia di Sara Acireale!

Leggi i segnalibri pubblici di Sara Acireale

Leggi i 9921 commenti di Sara Acireale


Leggi i racconti di Sara Acireale

Le raccolte di poesie di Sara Acireale


Autore del giorno
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019

Autore della settimana
 settimana dal 30/07/2018 al 05/08/2018.
 settimana dal 02/10/2017 al 08/10/2017.
 settimana dal 19/12/2016 al 25/12/2016.
 settimana dal 18/05/2015 al 24/05/2015.
 settimana dal 07/07/2014 al 13/07/2014.
 settimana dal 27/01/2014 al 02/02/2014.
 settimana dal 19/08/2013 al 25/08/2013.
 settimana dal 11/03/2013 al 17/03/2013.
 settimana dal 27/08/2012 al 02/09/2012.
 settimana dal 26/03/2012 al 01/04/2012.

Sara Acireale
ti consiglia questi autori:
 Pagu
Giovanni Chianese
 Anna Di Principe
 Barbara Filippone
 Giacomo Scimonelli

Seguici su:



Cerca la poesia:



Sara Acireale in rete:
Invia un messaggio privato a Sara Acireale.


Sara Acireale pubblica anche nei siti:

RimeScelte.com RimeScelte.com

ParoledelCuore.com ParoledelCuore.com

ErosPoesia.com ErosPoesia.com

DonneModerne.com DonneModerne.com

Aquilonefelice.it AquiloneFelice.it

PortfolioPoetico.com PortfolioPoetico.com




Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

L'ebook del giorno

Povera gente

Varvara Dobroselova e Makar Alekseevic Devushkin sono cugini di secondo grado e vivono uno di fronte all'altra sulla (leggi...)
€ 0,99


Considerazione dell'autore
«Quando una donna è costretta da biechi individui a prostituirsi, all'improvviso muoiono i suoi sogni, i suoi progetti, il suo essere DONNA. Negli occhi stanchi muoiono anche i ricordi. Purtroppo è una realtà del nostro tempo, molte straniere dell'est o nigeriane vengono adescate e portate in Italia, con la promessa di un buon lavoro. Quando arrivano da noi scoprono l'amara realtà. Tutti noi le vediamo, perché chi DOVREBBE intervenire chiude un occhio o magari tutti e due?»
Inserita il 22/05/2016  

Sara Acireale

Un castello di sabbia si è frantumato

Sociale
Il corpo è avvolto nella seta
i sospiri si fermano, l’aria
è appesantita da scirocco.

Un castello di sabbia
questa notte si è frantumato
e mille sogni sono diventati
evanescenti come bolle di sapone.

Negli occhi stanchi
muoiono anche i ricordi
si è spento il desiderio
di un amore sciupato.

Uno specchio impietoso
si appanna dell’ultimo fiato e non riflette
la sua vana attesa, ne lei più si stupisce
se la pietà degli uomini la sfugge.

La luce dell’alba ruba il respiro
all’agonia di un nuovo giorno.

Dalla piccola tazza
macchiata di rimmel e rossetto
ella ora beve la sua lunga notte...




Club Scrivere Sara Acireale 02/07/2014 08:26| 18| 2612


Hanno inserito questa poesia nei propri segnalibri: - Melina Licata - Jibi - carla composto - Massimiliano Moresco - Francesco Rossi - Alberto De Matteis - Anna Di Principe - Elena Artaserse
Possiamo elencare solo quelli che hanno reso pubblici i propri segnalibri.
Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
Se vuoi pubblicare questa poesia in un sito, in un blog, in un libro o la vuoi comunque utilizzare per qualunque motivo, compila la richiesta di autorizzazione all'uso.

Nota dell'autore:
«Esiste la terribile REALTÀ della prostituzione coatta, della tratta delle straniere... Quando viaggio in macchina vedo queste donne seminude che aspettano "clienti". Il loro volto è senza sorriso, senza speranza. Come mai le forze dell’ordine non vedono? Hanno forse paura a intervenire?»


 

I commenti dei lettori alla poesia:
Non ci sono messaggi nella bacheca pubblica dei lettori.
Scrivi il tuo commento su questa poesia
Sei un lettore? Hai un commento, una sensazione, un'espressione da condividere con l'autore e gli altri lettori? Allora scrivilo e condividilo con tutti!

Commenti sulla poesia Commenti di altri autori:

«Una scena particolare di vita, descritta con minuziosità e molto significativa. Si nota tra i versi la sensazione dell'anima, i mutamenti repentini che si susseguono nell'animo prostrato. Un tema sviluppato con molto acume poetico, d'altronde siamo abituati alla penna di questa sublime poetessa che ogni giorno ci offre le sue liriche sopra un piatto d'argento. Molto bella, piaciuta per la sua originalità.»
Club Scriveresergio garbellini (02/07/2014) Modifica questo commento

«Una realtà purtroppo che lascia amarezza se si pensa a quante donne vengono spruttate magari con la promessa di una vita decente... quanti sogni infranti e quante delusioni alle luci di un'alba come tante...
Versi molto intensi e bellissimi che portano alla riflessione!!»
Club ScrivereMelina Licata (02/07/2014) Modifica questo commento

«Proprio quando finisce un amore, sgorgano le più belle poesie, sarà perché un cuore che piange emana lacrime di sangue che colorano la poesia, voglio sperare che la brava poetessa abbia lavorato di fantasia, in caso contrario le auguro che riesca al più presto a costruire un castello di sabbia ancor più bello.»
Delinquente (02/07/2014) Modifica questo commento

«la meravigliosa Poesia, manifesta una identità che abita ai confini del cuore dentro un castello di sabbia che sgretola la sensibilità dell'amore... molto toccante nella superba poetica interpretazione... complimenti Poetessa è bellissima e sentita»
Splendido Leotta Michele (02/07/2014) Modifica questo commento

«Un modo toccante, con efficaci metafore, per esprimere con molta sensibilità e delicatezza un dramma che quotidianamente si consuma... Anche queste donne si innamorano, anche queste donne hanno un cuore...! Versi sapientemente stilati che trasportano emozioni forti. Molto bella»
Club ScrivereLidia Filippi (02/07/2014) Modifica questo commento

«bella ed intenza tocca untema forte quello delle donne trattate come carne da macello come zomby che solo dopo scoprono ciò che realmente le aspetta... solo dopo capiscono di esser state circuite con l'inganno ...»
Club Scriverecarla composto (02/07/2014) Modifica questo commento

«Esistono vari tipi di "prostituzione"...quella della mercificazione del sesso è certamente la più famosa ed esiste fin dalla notte dei tempi (anche se poi non è detto che sia proprio la peggiore...).
Ciononostante certe tristi realtà non possono essere giustificate... soprattutto quel tipo che ignobilmente prende le sembianze della schiavitù.
Trovo la chiusa veramente splendida ed illuminata, dove la simbiosi notte/caffè prende corpo nella postuma amarezza sorseggiata da una tazzina.»
Club ScrivereRiccardo Ruschetti (02/07/2014) Modifica questo commento

«Sarà senz' altro un lungo giorno d' agonia per le donne sventurate costrette a vendere il loro corpo come se fosse una merce qualsiasi. Triste realtà, che le autorità non vedono o fanno finta di non vedere. Bella la chiusa, quando recita che, solo all'alba, tira un sospiro la povera ragazza, bevendo la sua lunga notte di tormento da una tazza macchiata di rossetto. Bella metafora. Complimenti!»
Agnese Iannone (02/07/2014) Modifica questo commento

«senza indulgere in particolari pesanti l'autrice con grande sensibilità esprime il suo sentire nei confronti di donne usate come oggetto, private di una loro vita, rese schiave senza alcuna pietà da approfittatori ignobili indegni di esser chiamati uomini, vili che vivono a spalle di chi sfruttano violentando l'anima e il corpo ripetutamente, non riesco a pensare ad atrocità peggiore, tortura fisica e psicologica.»
Club ScrivereCarla Colombo (02/07/2014) Modifica questo commento

«Un fenomeno in continua espansione da cui emerge il dramma di un mercato sempre più squallido e degradante, che l'autrice ha saputo trattare con grande sensibilità ... Complimenti, argomento difficile che induce a riflettere»
Gianna Occhipinti (02/07/2014) Modifica questo commento

«È uno scorrere di versi toccanti questa lirica sulla prostituzione. Tema sociale vecchio quando il mondo, è ancora piaga del secolo. Debellare la prostituzione è un atto dovuto, per una società moderna che vive nell'emancipazione; non può permettere che povere donne immigrate, per realizzare un loro sogno, cadano nella trappola di organizzazioni criminali. Eccole lì, con abiti succinti, riverse sui marciapiedi della vergogna a rimuginare il loro dolore, nell'indifferenza di chi si ferma per soddisfare il piacere e dello sfruttatore che fa la conta dei clienti. Tema trattato con grande sensibilità e delicatezza.»
Giovanni Chianese (03/07/2014) Modifica questo commento

«Un tema, purtroppo sempre attuale, trattato dalla brava Poetessa con sensibilità e maestria, doti caratteristiche sue proprie nello scrivere di problemi sociali. Quel castello sognato da tante donne che vengono in
Italia si frantuma a contatto della nuda e cruda realtà.
Lirica molto apprezzata per la sua forma scorrevole ed il contenuto sociale.»
Club ScrivereAlberto De Matteis (03/07/2014) Modifica questo commento

«La poetessa in questa difficile lirica affronta un argomento difficile, complicato, scabroso, eppure la poeticità non ne risente! Lo sfruttamento della protituzione, grande piaga del terzo millennio, spegne l'incanto di chi emigrando sogna un vita migliore, l'alba di un nuovo giorno e si ritrova nella notte più buia con la luna e le stelle spente e prive di luce! Infamia grandissima per chi si infanga di simile, nefasta colpa e delude chi si era illusa che la sua vita si sarebbe aperta alla speranza! Poesia molto impegnata!»
Michelangelo La Rocca (03/07/2014) Modifica questo commento

«un poetare molto bello che si porta in riflessione verso occhi che hanno visto e vedono chi il loro sogno di vita "normale" vede frantumato lasciando spazio ad un mondo diverso e carico di incognite»
Club ScrivereGiovanni Monopoli (05/07/2014) Modifica questo commento

«La prostituzione è una delle piaghe sociali di cui non ci riusciamo a liberare, infatti è vecchia come il mondo. Sicuramente non la si vuole eliminare perché legata a forti interessi economici... Tanto ci sarebbe da dire e l'autrice è riuscita a creare uno spazio per aprire almeno una riflessione.
Opera apprezzata per contenuto e forma.»
Club ScrivereCinzia Gargiulo (06/07/2014) Modifica questo commento

«Tema molto vecchio, ma sempre attuale, trattato con delicatezza e molta sensibilità.Spesso, la magia, il castello incantato si sciolgono come neve al sole nel silenzio e nel buio della notte.»
Club ScrivereMaria Assunta Maglio (06/07/2014) Modifica questo commento

«Quanti sogni infranti per tante donne che con l'inganno vengono costrette a prostituirsi... e in mano a violenti criminali diventano solo oggetti per arricchirsi. È una trappola a cui solo poche ragazze riescono a sfuggire. La brava Poetessa con questa lirica dai toni dolenti porta alla luce una problematica che lo Stato dovrebbe con leggi specifiche porre fine.
Versi che entrano nel cuore ...toccante la pregevole chiusa. Elogio all'Autrice sempre attenta alle tematiche sociali.»
Club ScrivereAnna Di Principe (22/05/2016) Modifica questo commento

«perfetta descrizione, che scende nella totale profondità di donne che si trovano in
mondo che di reale non ha niente,
tranne la donna stessa che vive tutto questo penare in modo sicuramente difficile,
poi si ritrova sola la mattina a cercare di riprendere la sua normalità,
brava Sara sempre pronta a cogliere le più piccole sfumature,»
Club ScriverePino Gaudino (22/05/2016) Modifica questo commento

La bacheca della poesia:
Non ci sono messaggi in bacheca.

Scrivi le tue sensazioni su questa poesia
Hai una sensazione, un messaggio, un'espressione da condividere con l'autore e gli altri lettori?
Allora scrivilo e condividilo con tutti!

Amazon Prime

Link breve Condividi:


Pubblicate i vostri lavori in un libro

Volete pubblicare un vostro libro, un libro vero? Su carta, con numero ISBN? Con la possibilità di ordinarne copie a prezzo ridotto per voi ed i vostri amici?
Facciamo un esempio: se avete un manoscritto su file doc, docx, odt o pdf già pronto secondo i formati e le impostazioni standard (vedi specifiche) ed un bozzetto di una copertina con immagine a 300dpi allora vi possiamo già fare un esempio del costo con il nostro servizio editoriale base:
Libro di 120 pagine in formato "6x9" (15,24x22,86 cm) in bianco e nero e copertina flessibile opaca a colori pubblicato con il nostro servizio base: 50 copie a 149 euro, 100 copie a 266 euro, 200 copie a 499 euro, comprensive di stampa, iva e spedizione.
Per informazioni cliccate qui.
Attenzione: non tutte le opere inviate verranno accettate per la pubblicazione, viene effettuata una selezione



Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od una poesia

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2019 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it