4206 visitatori in 24 ore
 146 visitatori online adesso





Stampa il tuo libro



Sara Acireale

Sara Acireale

Scrivere è per me VIVERE, non posso farne a meno. La scrittura per me non è terapia e nemmeno una forma di evasione. È qualcosa di più, scrivendo cerco di fare la conoscenza con me stessa. Penso che la poesia sia come un fiore. Il fiore ha bisogno d'acqua e la poesia di stimoli, di lettura, di ... (continua)


La sua poesia preferita:
Il volto di Gesù
Da tempo avevo perduto Gesù,
il suo volto non ricordavo più.
Però un giorno lo trovai,
nel mio cuore lo portai.

Nel parco un uomo passeggiava,
era tranquillo e nessuno passava
quando d’un tratto alcuni ragazzi
sono sbucati e sembravano...  leggi...

Nell'albo d'oro:
Risorgerai in un’alba di primavera
Il fumo della sigaretta
si dissolve nella sua spirale.
In testa i tuoi sogni,
il cuore pieno d’illusione.

Vorresti volare libera
come le rondini a primavera
ma... ombre evanescenti
appaiono per poi svanire.

Occhi ansiosi scrutano...  leggi...

Un sogno non muore
A Palermo era primavera
con canti d’uccelli
e rose in fioritura...

Primavera:
colori e profumi di libertà...
Libertà dalla prepotenza
e dalla mafia... Era il sogno
di un uomo...

Senza tumulto in petto
con grande crudeltà,
trucidarono...  leggi...

Per lavoro si muore
Un tonfo...
un urlo disumano.
Il sangue bagna la terra,
ancora lacrime,
ancora dolore.
Un'altra bara...
una mamma piange.
Famiglie in lutto,
tanta disperazione.
Vite spezzate
dal lavoro nero.
Chi perisce...
lascia affanni e...  leggi...

Un liocorno bianco con le ali d’oro
Sere vuote giorni grigi,
senz’amore, senza dolore...

In questa stanza è già buio ormai,
sento che sono stanchi gli occhi miei.

Se la vita più niente mi darà,
se chi tanto aspetto è lontano ormai,
voglio partire... mai più ritornare
nuove...  leggi...

Non fare morire una stella
Quando una donna piange
una stella muore...

La tristezza porta
alla solitudine,
all’abbandono, all’oblio...
L’orecchio non sente più
nessun richiamo d’amore...

Nel viso smarrito
si affievolisce la luce
prigioniera del sorriso...

Non...  leggi...

Dottor Jekill e mister Hyde
Cercava gocce di rugiada
per combattere il caldo.
Insicura
e barcollando ha camminato
per le strade di notte
tra civette e barbagianni.
Ti ha incontrato...
Dottor Jekyll nei suoi sogni
e mister Hyde nella strada buia.
Ferita,
lacera e...  leggi...

Belve dai mille artigli
La nostra storia insegna
che nel cuore umano v'è del fiele
e nella mente degli uomini regna
il vecchio orgoglio che uccise Abele.

Istigare all'odio non è un'opinione
può diventare un'aberrazione.
E' stata una grande piaga...  leggi...

Benvenuto amore
Il nostro incontro
è stato un caso,
un fulmine, un bagliore,
mi hai incantato
col tuo buonumore.

Vorrei capire
se esisti davvero,
se sei un sogno
oppure sei vero.

Buongiorno amore
ti vedo ogni mattino
mentre assieme
prendiamo il...  leggi...

Gli occhi dei bambini sono fiori
Sorridono
emanano luce.
Sono grigi,
neri o azzurri.
Hanno vari colori.

Sono freschi
di rugiada mattutina,
la luna
ogni notte li accarezza.
Brillano
al sole dell’estate.

Gli occhi dei bambini
sono fiori che s’aprono
all’alba della...  leggi...

Tempesta
La tua esistenza
è un mare in tempesta.

Ti osservo,
vorrei dirti
che ho paura dei tuoi "viaggi".

Forse non lo sai
ma esisti
oltre l’infinito,
oltre l’orizzonte.

E’ difficile capirti...

Sprechi la tua vita
Per il "viaggio" di...  leggi...

Sara Acireale

Sara Acireale
 Le sue poesie

La sua poesia preferita:
 
Il volto di Gesù (08/10/2008)

La prima poesia pubblicata:
 
Clandestino (18/09/2008)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Libertà d’amare (16/02/2018)

Sara Acireale vi consiglia:
 Gli occhi dei bambini sono fiori (13/08/2009)
 Il volto di Gesù (08/10/2008)
 La guerra è un brutto sogno (04/12/2014)
 Casa sotto il cielo (02/09/2016)
 Il tempo fugge (29/11/2016)

La poesia più letta:
 
Un amico è come il sole (09/07/2009, 17746 letture)

Sara Acireale ha 11 poesie nell'Albo d'oro.

Leggi la biografia di Sara Acireale!

Leggi i segnalibri pubblici di Sara Acireale

Leggi i 8971 commenti di Sara Acireale


Leggi i racconti di Sara Acireale

Le raccolte di poesie di Sara Acireale


Autore del giorno
 il giorno 27/06/2016
 il giorno 16/06/2016
 il giorno 12/02/2016
 il giorno 15/04/2014
 il giorno 23/12/2012
 il giorno 17/12/2011

Autore della settimana
 settimana dal 02/10/2017 al 08/10/2017.
 settimana dal 19/12/2016 al 25/12/2016.
 settimana dal 18/05/2015 al 24/05/2015.
 settimana dal 07/07/2014 al 13/07/2014.
 settimana dal 27/01/2014 al 02/02/2014.
 settimana dal 19/08/2013 al 25/08/2013.
 settimana dal 11/03/2013 al 17/03/2013.
 settimana dal 27/08/2012 al 02/09/2012.
 settimana dal 26/03/2012 al 01/04/2012.

Sara Acireale
ti consiglia questi autori:
Domenico Nenna
 Rosita Bottigliero
 Alberto De Matteis
 Giovanni Monopoli
 Pagu

Seguici su:




Ti piace come scrive poesie Sara Acireale? Allora clicca su questo pulsante per condividere su Google+.

Cerca la poesia:



Sara Acireale in rete:
Invia un messaggio privato a Sara Acireale.


Sara Acireale pubblica anche nei siti:

RimeScelte.com RimeScelte.com

ParoledelCuore.com ParoledelCuore.com

ErosPoesia.com ErosPoesia.com

DonneModerne.com DonneModerne.com

Aquilonefelice.it AquiloneFelice.it

PortfolioPoetico.com PortfolioPoetico.com




Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

L'ebook del giorno

Eneide

L'Eneide è un poema epico della cultura latina scritto dal poeta e filosofo Virgilio nel I secolo a.C., che narra la (leggi...)
€ 0,99


Considerazione dell'autore
«Il capolavoro di Leonardo mi ha ispirato questa lirica. il dipinto del Maestro è qualcosa di eccezionale, le immagini sembrano vive... Sono dodici apostoli accanto al Maestro. Uno di loro tradirà ma non si pentirà (per la disperazione morirà suicida) un'altro lo rinnegherà per paura ma poi si pentirà... Gesù sa che affronterà una prova estrema, sa anche che i suoi apostoli sono ancora "deboli" e lo lasceranno da solo nell'orto degli ulivi. Quello che si deve compiere si compirà. Leonardo ha dipinto un capolavoro che sarà sempre ammirato nel corso dei secoli.»
Inserita il 13/02/2016  

Sara Acireale

L’ultima cena

Impressioni
Dodici apostoli attorno al Maestro
Si conversa... poi si ascolta
è una cena conviviale.
C’è una tavola imbandita:
pane, vino e il Santo Graal.

Santo Graal è coppa di vita...

Tutto è perfetto per il banchetto
ma Gesù sa che affronterà
limiti estremi per lasciare
agli uomini un’eredità diversa.

Scava nel groviglio umano.
C’è chi in un cortile lo rinnegherà,
farà i conti con la sua folle paura
ma poi si pentirà,
diventerà pastore di anime.

C’è chi tradirà ma non si pentirà.
Sordo sarà il suo cuore, incenerito
da un’aridità senza respiro.
Ciechi i suoi occhi. Un ramo
gelato accoglierà la sua anima.

Il pittore ha creato un capolavoro
con l’impronta dell’eternità...



Sara Acireale 12/11/2015 09:53| 15| 1485 1223


Hanno inserito questa poesia nei propri segnalibri: - Pagu - Jade B - carla composto - Elena Artaserse - Anna Di Principe - Francesco Rossi - Alberto De Matteis - Donato Leo - Giovanni Chianese - rita iacobone
Possiamo elencare solo quelli che hanno reso pubblici i propri segnalibri.
Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
Se vuoi pubblicare questa poesia in un sito, in un blog, in un libro o la vuoi comunque utilizzare per qualunque motivo, compila la richiesta di autorizzazione all'uso.


 

I commenti dei lettori alla poesia:

smiley Un dipinto simbolo della cristianità ma anche dell'umanità tutta, con i suoi pregi e difetti, amicizia e tradimento, spiritualità e potere materiale. Versi molto belli che inducono a una profonda meditazione!Bravissima,come sempre (rosanna g)

Scrivi il tuo commento su questa poesia
Sei un lettore? Hai un commento, una sensazione, un'espressione da condividere con l'autore e gli altri lettori? Allora scrivilo e condividilo con tutti!

Commenti sulla poesia Commenti di altri autori:

«Un dipinto che non è un... dipinto, ma un momento solenne che segna non solo la vita di ogni credente, ma di ogni essere umano.
Una lirica che sa affrescarci e rinfrescarci la mente di quegli attimi che furono la porta... l'inizio del divino martirio di Cristo.»
Club ScrivereRiccardo Ruschetti (16/11/2015) Modifica questo commento

«In quel dipinto a cui l'autrice si è ispirata c'è tutto il significato della salvezza di Cristo e della fragilità umana...
Opera che ci racconta quello che spesso dimentichiamo, molto gradita per riflettere.»
Club ScrivereCinzia Gargiulo (14/11/2015) Modifica questo commento

«Poesia molto bella, profondamente metaforica! Gesù rinnegato, Gesù tradito: chi è Giusto non ha fortuna, gli hanno preferito due ladroni e questo dice tutto sulla stolidità dell'Uomo! Poesia molto apprezzata!»
Michelangelo La Rocca (13/11/2015) Modifica questo commento

«Un dipinto universale, la ultima cena di Cristo, testimonia che Dio è amore e vita. L’uomo nel proiettare se stesso al centro del mondo si allontanò dal concetto eucaristico. Il tradimento fu la mancanza di gratitudine verso un Dio generoso e onnipotente. Peccando l’uomo perse la comunione col Divino e la sua vita deragliò sul binario della morte. Paziente il Supremo non abbandonò la sua creatura e nonostante l’abbia tradito, le dette la possibilità di redimersi con il progetto della redenzione. Ecco perché Gesù, figlio di Dio, cibo e vita, venne sulla Terra per dimostrare che chi è nel peccato va incontro alla morte, e chi vive in funzione del Padre e del Figliolo, da cui l’Universo dipende, vivrà in eterno resuscitando dalla morte.»
Giovanni Chianese (13/11/2015) Modifica questo commento

«Poesia religiosa dove la poetessa descrive, con versi eccelsi, il tradimento che Gesù ebbe da un suo apostolo, Giuda. Questa poesia e l'affresco di Leonardo, da me visitato a Milano, sono due capolavori da conservare gelosamente.»
Club ScrivereDonato Leo (13/11/2015) Modifica questo commento

«Grande maestria della poetessa nel decantare il bellissimo dipinto dell'ultima cena e ce ne fa dono. Una poesia ispirata alla famosa tela e alle nostre radici di Cristianità.»
Club ScrivereMaria Luisa Bandiera (13/11/2015) Modifica questo commento

«Con quest'altra lirica, dallo stile scorrevole e fluido suo caratteristico, la brava Poetessa dimostra ancora una volta la sua versatilità poetica e la sua sensibilità d'artista. E il "ritratto" che fa dell'Ultima Cena è la prova convincente. Il dipinto famoso di Leonardo ritrae il momento in cui Gesù annuncia che sarà tradito da uno dei discepoli. E questi, sorpresi e sconcertati, domandano chi mai possa essere il discepolo traditore.
Questa poesia dal contenuto religioso dà un tocco particolare impregnato di tanta fede all'Opera del nostro grande pittore, opera che, come giustamente conclude l'Autrice, ha l'impronta dell'eternità.»
Club ScrivereAlberto De Matteis (12/11/2015) Modifica questo commento

«L'ultima cena, un momento raffigurato dal grande Leonardo da Vinci come espressione totale dell'amore che Gesù, Dio in terra, ha avuto per tutta l'umanità. In quella coppa di vita, come verbo per noi, sono racchiuse le gocce del suo sangue. Questo momento precederà lo sconforto, la solitudine e l'immenso sacrificio di umile uomo che rimasto al fianco di chi ha tradito, di chi ha rinnegato, ha insegnato l'amore ed il perdono. Una bellissima tela ridipinta dalla brava poetessa con nobili versi dai colori indelebili. Complimenti che nascono dal cuore.»
Club ScrivereAngela Schembri (12/11/2015) Modifica questo commento

«L'ultima cena di Cristo e gli Apostoli, capolavoro di Leonardo, è la rappresentazione di un simposio tra persone tanto diverse tra loro per temperamento e per fedeltà. La valente Poetessa in questa pregevole lirica evidenzia quanto in un gruppo possano coesistere personalità diversificate...
E la mano sapiente del grande artista ha saputo cogliere tale peculiarità in un momento importante della vita di Cristo , prima di affrontare la terribile e sofferta morte ...Profondo spessore e immenso pathos caratterizzano questa lirica che ho molto apprezzato e gradita. Complimenti !»
Club ScrivereAnna Di Principe (12/11/2015) Modifica questo commento

«Spettacolare dipinto che ben rappresenta l'umanità tutta con i suoi enormi difetti che sono rimasti sempre gli stessi.»
Luisa Molinari (12/11/2015) Modifica questo commento

«Il capolavoro di Leonardo non ha eguali al mondo. Ha rappresentato l'ultima cena con grande maestria degna della sua grandezza che generazioni su generazioni lo vedranno contemplandolo assorti e meravigliati. Io personalmente l'ho visto due volte, la prima era in restauro, dopo qualche anno tornai a Milano e l'ho visto e goduto intensamente. Hai fatto bene a ricordarlo in questa bella lirica. Complimenti.»
Umberto De Vita (12/11/2015) Modifica questo commento

«Un affresco rivisto in righe di poesia in dovizia di particolari ...un tema importante che rdnde valente e preparata l'autrice. ... un complesso e difficile lavoro superato alla grande... il mio plauso»
Club Scriverecarla composto (12/11/2015) Modifica questo commento

«Una maestria quella del pittore che tocca l'anima, poter vedere Nostro Signore in carne ed ossa al desco con i suoi apostoli. Tredici apostoli che lo seguono, ma tanto diversi nell'animo uno dall'altro. Là in mezzo ci sono i devoti e coloro che lo rinnegheranno, ma ancor di più il traditore che se lo venderà per trenta denari. I patimenti e la tragedia della sua morte. La vita si ripete, anche noi durante la nostra vita incontriamo gente per bene, e traditori, gente falsa e melliflua che nascostamente agisce contro di noi. In tutto ciò dovremmo fare una comparazione di ciò che subì Gesù, non arrabbiarci e perdonare lasciando correre la vita senza avvelenarci e senza ricerche di vendette. Ecco cosa m'ispira questa meravigliosa tela.»
Grazia Denaro (12/11/2015) Modifica questo commento

«Arte per l'eternità, per ricordare l'amore, l'odio e la sofferenza... per ricordare la grandezza e il bene divino. La poetessa ci regala un lavoro accurato e preciso. Non era un compito facile misurarsi con una tematica così complessa, ma il risultato ha superato tutte le aspettative e io non posso che fare i miei complimenti più sentiti. Un lavoro da ricordare.»
Club ScriverePagu (12/11/2015) Modifica questo commento

«Didascalia di versi che sublimano un dipinto che rappresenta noi, la nostra cristianità e i nostri difetti umani offuscati ed azzerati dal sacrificio del corpo e dell'anima di nostro Signore. Spesso sediamo al fianco di traditori e non ma siamo solo uomini. l'autrice con questo spaccato di fede che ci aiuta a percorrere la nostra spiritualità offrendoci un po' di più...»
Club ScrivereLuciano Capaldo (12/11/2015) Modifica questo commento

La bacheca della poesia:
Non ci sono messaggi in bacheca.

Amazon Prime

Link breve Condividi:


Selezione per pubblicare un libro

Volete pubblicare un vostro libro, un libro vero? Su carta, con numero ISBN gratuito? Con la possibilità di ordinarne copie a prezzo ridotto per voi ed i vostri amici? Sottoponetelo alla nostra selezione. (Scadenza di questa offerta: 30 giugno)
Facciamo un esempio: se avete un manoscritto su file doc, docx, odt o pdf già pronto secondo i formati e le impostazioni standard (vedi specifiche) ed un bozzetto di una copertina con immagine a 300dpi allora vi possiamo già fare un esempio del costo con il nostro servizio editoriale base:
Libro di 120 pagine in formato "6x9" (15,24x22,86 cm) in bianco e nero e copertina flessibile opaca a colori pubblicato con il nostro servizio base: 50 copie a 149 euro, 100 copie a 266 euro, 200 copie a 499 euro, comprensive di stampa, iva e spedizione.
Per informazioni cliccate qui.
Attenzione: non tutte le opere inviate verranno accettate per la pubblicazione, viene effettuata una selezione

Impressioni
Vucciria, colori di Sicilia
Onde di mare
L’alba del domani
La dama con l’ermellino
Nel respiro del vento
L’immagine del tempo
L’ultima cena
La Sardegna è un canto d’amore
Il sorriso del cielo
Appare un pallido sole
Cielo e mare si abbracciano
Sei tu il mistero
Verità come petali al vento
Sera invernale
La risposta è nel vento
Il tempo si stancò di volare
Una stella per me
Oltre la siepe dei rimpianti
Alle radici della nebbia
Il bozzolo ostile dell’apatia
L’azzurro infinito
Nel silenzio della notte
Abbracciati alla Madre Terra
Terra perduta
I siciliani non sognano più
Il sogno del povero

Tutte le poesie

Un viaggio dentro la mia anima
Alla soglia dell’indifferenza
Avrei potuto dissolvere la nebbia
Cerco il silenzio complice
Cerco una via d’uscita
Corrente di pensiero
Crollano i desideri
Fantasma del passato
Il codice segreto da ricomporre
Il dubbio
Barriera ostile
Il giardino della memoria
Il mare dei ricordi
Il sentiero da seguire
Il tassello mancante
Il sogno è vuoto
Il treno dei ricordi
In apnea
L’ultima romantica
La notte amica
La soglia del nuovo orizzonte
La vita è un’altalena senza fine
Lo spazio irreale della vita
Il labirinto delle idee
Scatole cinesi
Sognavo un castello fatato
Un abbraccio di nuvole
Sotto il peso dell’esistenza
Sotto l’ombra dell’infinito
Tempo tiranno
Una stella per me
Una foto sgualcita
Sogni lontani
Sprazzi di vento
Vorrei tornare indietro
Un codice geniale
L’albero della verità
Il cerchio
Ombre vagano
L’ultima cena
Tempesta d’inverno
Pensieri sparsi
Sino al confine
C’è freddo nella notte
Seme dell’invidia
Il raggio della luna
Il cassetto dei sogni
Vento gelido
Nella linea di confine




Premio Scrivere 2017
Il cassetto dei sogni Introspezione (“I sogni si nascondono nei silenzi della notte” Khalil Gibran)
Inseguo un sogno Amore (“Nessun cuore ha mai provato sofferenza quando ha inseguito i propri sogni.” Paulo Coelho)
Diversi ma uguali Tema Libero

Sara Acireale
 I suoi 38 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
La principessa triste (06/10/2010)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
Il cappotto (16/11/2015)

Una proposta:
 
Un ricordo riaffiora (02/12/2014)

Il racconto più letto:
 
La principessa triste (06/10/2010, 2404 letture)


 Le poesie di Sara Acireale



Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od una poesia

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2018 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it